Press "Enter" to skip to content

Posts published in “Casa di Paolo”

La Storia di Gaspare Mutolo alla Casa di Paolo

(clicca per ingrandire)

di Savino Percoco

Nel quartiere della Kalsa di Palermo, in via della Vetriera 57 dove nacque il giudice Borsellino, splende oggi “La Casa di Paolo”, un luogo di vita, formazione, arte, cultura, amore e… perdono.
Già, perché prima di “salutarci” in quel 19 luglio 1992, il magistrato seminò nei fertili terreni dei giovani cuori, l’arma dell’amore, affermando che “Palermo non mi piaceva, per questo ho imparato ad amarla. Perché il vero amore consiste nell’amare ciò che non ci piace”.
La mafia a noi non piace e non ci piace per niente, ma non ignoriamo l’insegnamento di Paolo Borsellino, e perdoniamo un ex uomo d’onore, pentito degli errori e divenuto importantissimo collaboratore di giustizia: Gaspare Mutolo, oggi pittore.
Proprio nella casa dove il piccolo Paolo divenne l’uomo che conosciamo, dal 15 al 28 ottobre sono esposti i dipinti dell’ex mafioso, in una collezione che racconta anche attraverso l’arte, la sua presa di posizione contro il crimine organizzato.

Alle ore 18.30, venerdì 26 ottobre, dopo i saluti di Costantina Capozzo, componente dell’ass. “L’incontro Onlus” e di Maria Santamaria, curatrice delle opere di Mutulo, raccontiamo la storia di “Asparino”, attraverso la sua diretta testimonianza (telefonica) e gli interventi dello scrittore e capo redattore di Antimafia Duemila, Aaron Pettinari e del Coord. Agende Rosse in Prov. di Bari, Savino Percoco.
Nell’occasione sarà presentata una raccolta di testi, tratti da una estemporanea di scrittura sul tema della “bellezza” avvenuta nel centro storico di Acquaviva delle Fonti (BA) lo scorso 29 luglio, che tra le pagine narra anche dell’ex mafioso. Il ricavato sarà devoluto per le attività sociali della “Casa di Paolo”.

Una serata quindi, per ammirare l’espressione artistica di un uomo che ha scelto di schierarsi dalla parte della giustizia, dopo un passato travagliato al fianco dei boss Salvatore Riina e Rosario Riccobono, ma che ha vissuto l’onore di interloquire e pentirsi con Giovanni Falcone e Paolo Borsellino.

Appuntamento quindi, alle 18.30 di venerdì, presso “La Casa di Paolo”, in via della Vetriera, 57 a Palermo.