Press "Enter" to skip to content

Posts published in “Interviste”

Follonica alla Casa di Paolo

Le insegnanti alla Casa di Paolo, con Roberta Gatani, Rossella Onorato, Tommaso Catalano e la moglie (clicca per ingrandire)

di redazione 19luglio1992.com

Alcune insegnanti dell’Istituto Comprensivo Leopoldo II di Lorena di Follonica (GR), coinvolte nel Progetto triennale “Seminiamo la legalità”, si sono recate a Palermo per trascorrere una settimana di volontariato presso la “Casa di Paolo”.
Al ritorno, abbiamo chiesto le loro impressioni.

«A distanza di un anno dall’incontro con la Casa di Paolo, mi volto indietro e posso solo dire grazie a tutte le persone che hanno condiviso e continuano a condividere questo meraviglioso viaggio con me. Questo cammino non sarebbe stato possibile senza di voi. Prepariamoci… anche quest’anno ci aspettano grandi emozioni e grandi incontri!»

Laura Bralia


«Mancano meno di 24 ore alla partenza e anziché rivolgere la mia attenzione alla valigia ancora da fare, me ne sto qui ad ascoltare le mie emozioni. Penso e ascolto le mie emozioni, quelle che solo un nuovo viaggio può regalare. Mi chiedo dove mi porterà questo viaggio, cosa mi regalerà? Mi aspetto un’avventura… Invece no: mi dà un vero e proprio dono. Il dono di vedere con altri occhi persone e cose, vedere con il cuore. Con il gli occhi di chi ha visto e conosce la verità e con il cuore di chi ha sofferto perdite vere a causa di una terra sofferente e di ragioni che forse mai verranno svelate. Un viaggio che tutti dovrebbero fare per poter parlare di legalità.»

Rossella Ceccano


«Entusiasmante e altamente formativa si è rivelata la visita dei luoghi vissuti dagli uomini che hanno fatto grande la storia del nostro Paese, sacrificando la propria vita.
L’incontro con i familiari, gli operatori e le esperienze didattico-educative con i bambini presso la Casa di Paolo mi hanno consentito di rafforzare l’idea che la conoscenza e lo scambio rimangono l’unico veicolo per diffondere la cultura della legalità.»

Concetta Venezia


«Sono tante le emozioni e i sentimenti che ho provato in questi luoghi e non è facile trovare le parole che possano descriverle in modo adeguato. Una parola, però, mi viene dal cuore: GRAZIE. Grazie di cuore a Salvatore, Roberta, Rossella, Daniele, Ciccio, Rosy, ai bambini della Casa e a tutte le persone che ho incontrato in questa esperienza così intensa e formativa.»

Michela Galeotti


«Sono tornata da questa settimana palermitana con alcune certezze e molte domande. Ho avuto la conferma di essere nata e cresciuta in una situazione fortunata mentre ho cominciato a chiedermi, ancor più con fermezza, perché la stessa fortuna non è condivisibile da tutti sia in Italia che nel resto del mondo. Ho capito quanto sia importante il sorriso, sia donato che ricevuto. Ho avuto la conferma di quanto sia meraviglioso il mio lavoro ma mi sono chiesta come lo si possa svolgere serenamente in certe realtà come quella siciliana. Ho avuto la conferma di quanto ancora io sia ignorante a proposito del sistema mafioso e del ruolo dello Stato in ambito malavitoso. Ho conosciuto persone eccezionali il cui vissuto è unico e di cui ammiro la forza di volontà nel voler cambiare il sistema. È stata sicuramente un’esperienza formativa e emotivamente importante che mi auguro di poter trasmettere ai miei alunni.»

Angela Gaeta


«L’accoglienza e l’entusiasmo che abbiamo trovato e che abbiamo cercato di trasmettere ai bambini e ai turisti che, nella settimana della nostra permanenza, sono stati alla “Casa di Paolo” hanno reso questa esperienza coinvolgente ed emozionante. Abbiamo incontrato persone speciali, visitato luoghi bellissimi, mangiato cibi squisiti, rinnovato lo spirito di gruppo che ci ha supportato in ogni iniziativa e fatto credere nella realizzazione di questo progetto.»

Catia Governatori


«Una settimana intensa, fatta di incontri, momenti e sensazioni forti, così forti che talvolta ho fatto fatica a contenere dentro di me. Tutto ciò mi ha fatto sentire fortunata e più ricca, non tanto di cose materiali, quanto di esperienze che voglio assolutamente condividere con quante più persone possibili perché questa è una ricchezza che più si condivide e più si moltiplica.»

Luciana Barraco

 

Articoli correlati:

Il Leopoldo II di Lorena (GR) luogo di giustizia e legalità: al via il progetto con Casa di Paolo e Agende Rosse

La Casa di Paolo in Toscana: Roberta Gatani e Rossella Onorato a Grosseto e Follonica

Le testimonianze di Tommaso Catalano e Francesco Mongiovì per gli studenti di Grosseto, Follonica, Siena e Nomadelfia

La scuola primaria Don Milani di Follonica vince il concorso nazionale
 
E il nostro viaggio è solo all’inizio… 

«I paladini della giustizia»: l’intervista

Follonica (GR): Le insegnanti dell’Istituto Comprensivo Leopoldo II di Lorena a Palermo con i bambini della “Casa di Paolo”