Press "Enter" to skip to content

Alla «Limonaia» del Polo Civile del Tribunale di Siena, nel ricordo di Falcone e Borsellino

20 Aprile 2019
Francesco Mongiovì Cons. Roberto Carrelli Palombi Presidente Luciano Costantini Tommaso Catalano Siena
Francesco Mongiovì, Cons. Roberto Carrelli Palombi, Presidente Luciano Costantini, Tommaso Catalano (clicca per ingrandire)

di Patricia Ferreira e Guido di Gennaro – Gruppo Agostino Catalano – Maremma

Venerdì 5 aprile l’Area Verde Camollia 85 del Polo Civile del Tribunale di Siena, nota come «Limonaia», ha aperto le sue porte a Francesco Mongiovì e Tommaso Catalano, presenti in Toscana nell’ambito del progetto «Falcone e Borsellino, la legalità come ragione di vita». Una sala gremita ha seguito con grande interesse tutti gli interventi.

L’incontro, nato dalla collaborazione tra l’Area Verde -nella persona del Giudice Dott. Delio Cammarosano- e il Gruppo «Agostino Catalano – Maremma» del Movimento delle Agende Rosse, è iniziato con il saluto del Presidente del Tribunale, Cons. Roberto Carrelli Palombi e del Procuratore della Repubblica Dott. Salvatore Vitello.

In seguito, il Dott. Luciano Costantini, Presidente della Sezione Penale, ha raccontato la sua esperienza come giovane sostituto procuratore nella Procura di Marsala a fianco di Paolo Borsellino. Francesco Mongiovì e Tommaso Catalano hanno parlato della loro esperienza nel momento delle stragi di Falcone e Borsellino. Francesco Mongiovì ha inoltre raccontato le sue esperienze nella Polizia dopo il 1992, in particolare gli anni trascorsi nella sezione Catturandi della Squadra Mobile di Palermo, durante i quali ha partecipato alla cattura di numerosi mafiosi, compreso Giovanni Brusca, che azionò il telecomando per la strage di Capaci.

 

 

Saluti Presidente del Tribunale e Procuratore della Repubblica di Siena
video di Guido e Patricia di Gennaro su Vimeo

 

Intervento del Dott. Luciano Costantini
video di Guido e Patricia di Gennaro su Vimeo

 

Articolo correlato: La Toscana incontra Francesco Mongiovì e Tommaso Catalano

 

 

Comments are closed.