Press "Enter" to skip to content

Calorosa accoglienza a Cerreto Laziale per il libro ‘La Repubblica delle stragi’

21 Aprile 2019

di Redazione – L’associazione culturale ‘Voce in Capitolo’ ha organizzato il 13 aprile 2019, con il patrocinio del Comune di Cerreto Laziale, la presentazione del libro ‘La Repubblica delle stragi’, curato da Salvatore Borsellino e pubblicato nel mese di luglio 2018 (Paper First).

Dopo i saluti di Luigi Zuccari, membro dell’Associazione Voce in capitolo, del sindaco di Cerreto Laziale, Avv. Gina Panci, e del presidente della Commissione lotta alla criminalità e antimafia della regione Lazio, Rodolfo Lena, sono intervenuti Marco Bertelli, Stefano Mormile, Giuseppe Lo Bianco, Maurizio Torrealta e Fabio Repici. Al termine dell’incontro, infine, è stato proiettato il video “Il furto dell’Agenda Rossa di Paolo Borsellino”, di Angelo Garavaglia Fragetta. Le conclusioni dei lavori sono stati fatte da Mariano Vitale, organizzatore della giornata a nome dell’associazione ‘Voce in capitolo’.

Riportiamo di seguito il testo dell’intervento di Mariano Vitale, che riassume pienamente il senso dell’evento, ed il video dell’incontro-dibattito.

Mariano Vitale: ‘Io ringrazio i ragazzi che sono stati straordinari in questi mesi, perché hanno fatto sì che un’idea prendesse forma con una forza lavoro come contenuti, ambientazione, interesse, entusiasmo, fattori senza cui le idee rimangono solo tali e se ne vanno. Ringrazio Daniele che è stata la mia prima telefonata: io gli ho proposto questa mia iniziativa come delegato comunale ma il suo attivismo per questa cosa è stato più come ragazzo interessato e orgoglioso di far parte di questa organizzazione che come ruolo formale. Per me è un pregio questa cosa e quindi lo ringrazio di cuore.  Ringrazio poi Marco, Peppino, Stefano e Maurizio con cui abbiamo condiviso questo periodo e siamo arrivati a questo evento che per Cerreto rimarrà veramente indimenticabile. C’è un paradosso: in questi paesi si cattura l’attenzione in maniera maggiore rispetto a centri più vasti e, essendo io innamorato del mio paese e conoscendo il popolo di Cerreto, voi rimarrete nei ricordi e nel cuore dei cerretani per la testimonianza che avete dato.

Io leggo un brano, tratto dalla sentenza di un processo pronunciata dalla Corte di Assise di Appello di Milano il 22 luglio 2015, che si presta a fare da copia-incolla con molte altre sentenze (di cui abbiamo parlato oggi, ndr): nella storia di questo paese e di questa strage ci sono stati troppi intrecci che hanno connotato la malavita anti-costituzionale all’epoca delle bombe e questi intrecci sono stati favoriti da un coacervo di forze che hanno operato in modo sotterraneo. Tutto ciò è devastante per la dignità dello Stato e persone parimenti responsabili come gli imputati, magari più perseguibili, sono uscite dai processi in quanto decedute, per i tempi lunghissimi, oppure non sono mai entrate. Questa è la sentenza per la strage di Piazza della Loggia a Brescia. Se noi facciamo copia-incolla partendo da Piazza Fontana fino alle stragi del’92-’93, credo che questo brano sia opportuno ed adeguato per tutti gli eventi (di cui abbiamo parlato, ndr).

Io spero che le parole a la testimonianza degli oratori rimangano impresse nella mente di tutti perché, come dice Salvatore Borsellino, ‘Noi familiari delle vittime possiamo scendere in piazza o lottare dentro ai tribunali, ma non possiamo entrare dentro alle vostre case e raccontarlo ai vostri figli’. Questo dovrebbe essere il nostro ruolo e quello che oggi il popolo di Cerreto sta cercando di fare e che farà sicuramente.

 

Cronologia degli interventi:

  • Luigi Zuccari, Ass. Voce in Capitolo
  • Gina Panci, sindaco di Cerreto Laziale (posizione 4′)
  • Rodolfo Lena, presidente della Commissione lotta alla criminalità e antimafia della regione Lazio (posizione 8′)
  • Marco Bertelli, Movimento Agende Rosse (posizione 19′), introduzione al libro ‘La Repubblica delle stragi’.
  • Stefano Mormile, autore del libro ‘La Repubblica delle stragi’ (posizione 33′). Tema dell’intervento: L’omicidio di Umberto Mormile, Armida Miserere e ‘il grande progetto’ criminale per cui Umberto costituiva una ‘smagliatura’.
  • Maurizio Torrealta, autore del libro ‘Processo allo Stato’ (posizione 1 h 20′): tema dell’intervento: Il ‘Protocollo Farfalla’: nascita, evoluzione ed applicazione di un accordo di collaborazione, coperto dal segreto di Stato, tra DAP e Sisde.
  • Fabio Repici, Avvocato (posizione 1 h 39′). Tema dell’intervento: L’autoparco di via Oreste Salomone a Milano, fulcro operativo al Nord Italia delle attività criminali del ‘consorzio’ e di Rosario Pio Cattafi.
  • Giuseppe Lo Bianco, autore del libro ‘La Repubblica delle stragi’ (posizione 2 h 4′): Tema dell’intervento: Le stragi del ’92-’93 e le conclusioni del processo di Palermo sulla trattativa ‘Stato-mafia’: nasce la seconda Repubblica ‘pacificata’.
  • Presentazione del video “Il furto dell’Agenda Rossa di Paolo Borsellino”, di Angelo Garavaglia Fragetta.
  • Mariano Vitale, Ass. Voce in Capitolo.

Comments are closed.