Press "Enter" to skip to content

Le vostre lettere: “Nino Di Matteo personaggio dell’anno?”

31 Dicembre 2018
Nino Di Matteo

Il Personaggio dell’anno è una categoria un po’ languida e accomodante nella quale far circolare nomi che per 365 giorni godono di bassissima attenzione mediatica.
Non so se il nome di Nino Di Matteo sia finito in qualche classifica – come se si potessero ficcare in una graduatoria le qualità che rendono una persona un uomo perbene – o se sia il personaggio dell’anno di qualche rivista. So solo che è ancora una volta il mio personaggio del giorno. Di tutti i giorni, per 365 volte l’anno.
E non è che io sia la rivista Times, e nemmeno una social influencer di bassa lega, per cui potete infischiarvene senza troppi patemi d’animo. Ma se il lavoro di Nino Di Matteo stimola un briciolo della vostra curiosità, approfonditene la conoscenza.
Potreste scoprire che il Paese in cui vivete ha le mani sporche del sangue di persone innocenti.
Fatevi una vostra idea su Nino Di Matteo, diffidate di chi lo chiama eversivo o amante delle luci della ribalta. Potreste scoprire che gran parte dell’informazione pubblica di questo Paese vi ha presi per il culo e voi glielo avete lasciato fare. Potreste scoprire che lo Stato, quello stesso Stato che vi insegnano ad amare e a rispettare a scuola, abbandona e delegittima le persone che sacrificano la propria vita per amore di Giustizia e sete di Verità.
Mario Mori spera di campare abbastanza a lungo per poter gioire della morte di persone come Nino Di Matteo. E tanti, non solo i mafiosi che hanno preparato progetti di attentato, stanno già lavorando per realizzare il desiderio del generale condannato a 12 anni nel processo sulla Trattativa Stato-mafia.
Tanti, troppi, politici, giornalisti, “uomini di cultura”, buffoni, presunti garanti della ragion di Stato, stanno uccidendo Di Matteo col fango e col silenzio.
Hanno una paura fottuta che la Verità, tutta, venga a galla.
Scegliete bene da che parte stare. Scegliete bene il vostro personaggio dell’anno e lasciate che vi sia di ispirazione per tutti i giorni a venire.
Buon anno.

Serena Verrecchia

Comments are closed.