Press "Enter" to skip to content

Posts tagged as “Movimento delle Agende Rosse Falcone Borsellino Genova”

L’agenda Rossa all’apertura dell’anno giudiziario di Genova.

Sabato mattina, 26 gennaio, alla presenza delle massime autorità civili, religiose e militari, del Presidente del Tribunale, magistrati, avvocati e della nostra Agenda Rossa, c’è stata l’inaugurazione dell’Anno Giudiziario 2019.

La presenza dell’Agenda Rossa, sempre orgogliosamente mantenuta in bella vista e portata in giro per l’aula bunker, ha destato curiosità e interesse. Tanti gli sguardi che leggevano il titolo della copertina, a volte con fare incuriosito di così inaspettata presenza, curiosità esaudita a chi ha “osato” chiedere di quella copertina rosso sangue.

L’ingresso nell’aula bunker del Palazzo di Giustizia è stato “accompagnato” dalla distribuzione del testo della “Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo” a cura di alcuni magistrati di “Area democratica per la giustizia” a titolo di protesta contro la politica di respingimento dei migranti, adottata dall’attuale esecutivo.

Gli onori militari concessi al Procuratore Generale presso la corte d’Appello, Dott.sa Valeria Fazio ed alla Presidente della corte d’Appello, Dott.sa Maria Teresa Bonavia, hanno aperto i lavori.

La chiara e incisiva relazione del Procuratore Generale Dott.sa Valeria Fazio, ha sottolineato la “fragilità” della nostra cosiddetta “modernità”, l’inefficienza dei nostri sistemi di controllo, gestione e manutenzione, tali da rendere vulnerabile la città di Genova. La tragicità del crollo del ponte Morandi, accaduta il 14 agosto 2018, con le sue 43 innocenti vittime, ha “firmato” queste dichiarazioni.

La lotta alla mafia, alla ‘ndrangheta, al gioco d’azzardo, all’usura, le criticità per le mancanze di denunce, hanno fatto da cornice al suo intervento.

Proteste, segnalazione di mancanza di personale, dai magistrati agli amministrativi, la mancata capacità di ascolto dell’avvocatura da parte governativa, meritevole di “consigli tecnici”, ritenuti importanti per la salvaguardia dei valori della nostra “Carta Costituzionale”, baluardo della difesa dei cittadini, hanno improntato le varie relazioni tecniche, soprattutto quella  del Presidente dell’Ordine degli avvocati Dott. Alessandro Vaccaro.

C’è stata un’ospite che mi ha particolarmente colpito, una giovane magistrato polacca. Impressionante il suo racconto su cui versa la democrazia del suo paese. I poteri forti si sono impadroniti della magistratura inquirente e giudicante, con nomine politiche fedeli al potere. Raccapricciante il racconto dell’interrogatorio di una donna mentre stava partorendo! Dov’è la nostra Europa? Se è vero che l’unione Europea deve crescere, attualmente è una bimba ancora in fasce, incapace, immatura e con il pannolino sporco che nessuno vuole cambiare.

Giuseppe Carbone
A.R. Genova

L’agenda Rossa nell’aula bunker del Tribunale di Genova.
Tribunale di Genova, aula bunker.
Procuratore Generale presso la Corte d’Appello di Genova, Dott.sa Valeria Fazio.