Press "Enter" to skip to content

Programma della manifestazione del 18-19-20 luglio 2014 a Palermo

25 Giugno 2014

di Movimento Agende Rosse – 25 giugno 2014


Pubblichiamo di seguito gli eventi in programma a Palermo nelle giornate del 18, 19 e 20 luglio 2014, in occasione del ventiduesimo anniversario della strage di via D’Amelio nella quale furono uccisi il magistrato Paolo Borsellino ed i cinque agenti di scorta Emanuela Loi, Agostino Catalano, Eddie Walter Cosina, Vincenzo Li Muli e Claudio Traina.

Gli eventi si potranno seguire in diretta su:

www.salvo5puntozero.tv ewww.ilfattoquotidiano.it


Venerdì 18 LUGLIO

ore 18.00 – Sit-in scorta civica Palazzo di Giustizia (Piazza V. E. Orlando)
ore 19.00 – Corteo Palazzo di Giustizia – Facoltà di Giurisprudenza (via Maqueda n. 172):
ore 20.30 – Convegno Antimafia2000 (Giurisprudenza): ‘Un Paese senza verità: continuare a cercarla 22 anni dopo la strage di Via D’Amelio‘ Con interventi di: Salvatore Borsellino, Antonino Di Matteo, Giuseppe Lombardo, Francesco Del Bene, Antonio Ingroia, Saverio Lodato, Margherita Asta, Giorgio Bongiovanni e Anna Petrozzi. 

 


Sabato 19 LUGLIO


Palermo, via Mariano D’Amelio

ore 9.30/13.00 – Laboratorio ZEN Insieme: Animazione per bambini e percorsi di legalità
ore 15.30 – Interventi Familiari vittime della strage
ore 16.58 – Minuto di silenzio
a seguire
Marilena Monti recita “Giudice Paolo”
Interventi Nino di Matteo, Sebastiano Ardita, Giovanni Airò Farulla
“Un Valzer per Paolo Borsellino” – spettacolo di musica e teatro realizzato dai bambini dell’Orchestra sinfonica infantile “Falcone e Borsellino”
“L’arte uccide la mafia” spettacolo teatrale di Our Voice (composto e interpretato da bambini e ragazzi dai 4 ai 18 anni)
Premio Agenda Rossa

ore 19.30 – Partenza “biciclettata” Ruota Libera

ore 21.00
– “Depistaggi e trattative” – Rossella Guadagnini (giornalista di MicroMega e socia di LeG) intervista Fabio Repici (legale familiari vittime di mafia)
– “Romanzo Quirinale:
Valentina Lodovini e Marco Travaglio, protagonisti dello spettacolo teatrale “E’ Stato la mafia”, leggono e raccontano le intercettazioni dello scandalo Mancino-Napolitano-D’Ambrosio

Domenica 20 LUGLIO

ore 9.00 – Salita Castello Utveggio (partenza da Via Mariano d’Amelio)
ore 18.00 Ex Fonderia Reale (Piazza Fonderia) – Convegno “Commissione Antimafia: parole o fatti?” – Dibattito con Giulia Sarti (M5S), Beppe Lumia (PD), Claudio Fava (G. misto), Giorgio Ciaccio (M5S – ARS) a seguire proiezione Docufilm “Fuori la mafia…” di  Mauro Baldelli e Mirko Preatoni

Modulo Accredito Stampa

Per informazioni:
mail: 19luglio1992@gmail.com

Tel: 02 37901707
Fax: 02 37901709



Se vuoi contribuire con una piccola donazione all’organizzazione della manifestazione di quest’anno, abbiamo lanciato una raccolta fondi a questo indirizzo:
https://fundrazr.com/campaigns/angIe/ab/83bk3f

 
 

 

PER CHI VIENE DA TUTTA ITALIA> Questa è una mappa della città di Palermo dove sono indicati i luoghi delle manifestazioni che si svolgeranno il 18,19 e 20 Luglio 2014 come raggiungerli con i mezzi pubblici e una lista con i punti dove potere alloggiare e relativi numeri di telefono per prenotare. Vi ricordiamo inoltre qui anche alcune compagnie aeree utili a basso costo:
http://www.easyjet.com/
http://www.ryanair.com/it
http://www.meridiana.it/
http://flyairone.com/
http://www.blue-panorama.it/


(MAPPA DA DEFINIRE)

 

 

ORGANIZZATORI:
Movimento delle Agende Rosse
Il Fatto Quotidiano
Antimafia2000


ASSOCIAZIONI ADERENTI:
Laboratorio ZEN Insieme
Associazione Nazionale Amici Attilio Manca
Gruppo
Fraterno sostegno ad Agnese Borsellino
Contrariamente
RUM -Rete Universitaria Mediterranea
Professionisti Liberi
Libero Futuro
Scorta Civica Palermo
Muovi Palermo
Centro Studi Paolo Giaccone
AD&T – associazione diritti & tutele
Comitato 23 maggio

Si ringrazia per la preziosa collaborazione:

Eventi in altre città

Approfondimenti sugli eventi:


 




 

“OUR VOICE” presenta

L’ARTE UCCIDE LA MAFIA

 

Uno degli obiettivi che ci proponiamo di perseguire, in qualità di associazione culturale Falcone e Borsellino www.antimafiaduemila.com ed associazione onlus Funima International www.funiainternational.org è informare ed educare le nuove generazioni alla legalità, attraverso forme di libera espressione artistica, musicale e teatrale.

 

Lo spettacolo: “L’arte uccide la mafia”, di cui è autrice la giovane dodicenne Sonia Tabita Bongiovanni, richiama l’attenzione sull’irresponsabilità dei comportamenti umani nei riguardi dell’ambiente e della civile convivenza, proponendo un cambiamento consapevole delle convinzioni morali del singolo cittadino.

Ci troviamo sempre più a fare i conti con una cultura che esalta una libertà slegata dalla responsabilità, una libertà degradata ad arbitrio, ad affermazione a scapito degli altri se non contro gli altri. È un concetto che sta sullo sfondo di tanti messaggi quotidiani – della pubblicità ma a volte anche della politica – e si accompagna all’idea che ciò che conta è l’immagine, il potere, il possesso, la forza, il denaro, la bellezza ad oltranza.

I protagonisti dell’evento sono i bambini e ragazzi delle 2 associazioni, di età compresa tra i quattro e i diciotto anni. Essi risiedono in città italiane diverse, costantemente supportati dalle rispettive famiglie, pienamente coscienti  del delicato tema di cui si fanno portavoce. Si sono dati un nome: OUR VOICE .

La volontà di esternare e rendere pubblico il loro dissenso riguardo ogni forma di sopruso, li induce a realizzare questo progetto culturale al quale hanno dedicato il proprio tempo libero durante le ultime festività natalizie.

 




Il 19 luglio per i Cittadini di domani – Animazione ludica e didattica, giochi, percorsi di legalità, merenda e tanto altro

Come consuetudine ormai, anche quest’anno, in occasione del ventiduesimo anniversario della strage di via D’Amelio, in cui persero la vita il magistrato Paolo Borsellino ed i cinque agenti di scorta Emanuela Loi, Agostino Catalano, Eddie Walter Cosina, Vincenzo Li Muli e Claudio Traina, vogliamo dedicare un momento di svago, gioco e memoria ai bambini dei diversi quartieri di Palermo, affinché anche loro possano appropriarsi di un momento importante per la storia di questa Città, non solo in quanto ricordo di una delle più tragiche stragi di mafia, ma anche come inizio della costruzione di un futuro impegno civico.

Perchè, come ci ha insegnato Paolo Borsellino, “la lotta alla mafia, il primo problema da risolvere nella nostra terra bellissima e disgraziata, non deve essere soltanto una distaccata opera di repressione, ma un movimento culturale e morale che coinvolga tutti e specialmente le giovani generazioni, le più adatte a sentire subito la bellezza del fresco profumo di libertà che fa rifiutare il puzzo del compromesso morale, dell’indifferenza, della contiguità e quindi della complicità”.

PROGRAMMA

h 09.30 – Accoglienza
h 10.00 – Il cruciverba della Legalità
h 11.00 – Incontro/dialogo con Rita e Salvatore Borsellino
h 12.00 – Merenda

E’ possibile fruire del servizio navetta per raggiungere Via D’Amelio: contattateci su Facebook o inviate una mail a info@zeninsieme.it per ricevere ulteriori informazioni.

Evento realizzato in collaborazione con Centro Studi Paolo Borsellino e MIUR – Direzione generale per lo studente, l’integrazione, la partecipazione e la comunicazione.

 


Eventi in altre Città:

 

MILANO

19 luglio 1992 ore 16.58 – 19 luglio 2014 ore 16.58

PAOLO BORSELLINO

 

La Scuola di formazione politica “Antonino Caponnetto” promuove

 

NON C’E’ PIU’ TEMPO

 

Ricordando un giudice giusto. La sua storia, la nostra storia…

con Nando dalla Chiesa e Giuliano Turone

 

Dall’indignazione all’azione

per un movimento antimafia di cittadini “semplici” portatori di superiori livelli di libertà e etica pubblica. Alessandra Felletti interpreta brani scelti dal “Manifesto dell’Antimafia”

 

“Gli eroi non muoiono mai” e “L’agenda rossa di Paolo Borsellino”

installazioni d’arte a cura di Jerry Bogani e di Studio Pace10

 

Sabato 19 luglio 2014 ore 16.58

Auditorium della Società Umanitaria

Entrata da via San Barnaba 48 – Milano

Ingresso libero

 


 

TORINO

Ti piacerebbe essere a Palermo , il 19 luglio, ma non PUOI …problemi economici, di famiglia , di lavoro…
Bene, Palermo sarà in diretta streaming qui a Torino presso la Sala Operti dalle ore 15.30 alle ore 18.30 per una visione collettiva con le Agende Rosse Torino – Gruppo “Paolo Borsellino”
PARTECIPATE NUMEROSI…
https://www.facebook.com/events/689077121127924

foto di Castolo Giannini.

RAGUSA

19 luglio 2014, Ragusa non dimentica

 

Fiaccolata in memoria di Paolo Borsellino, Emanuela Loi, Agostino Catalano, Vincenzo Li Muli, Eddie Cosina e Claudio Traina

Piazza Duomo, Ragusa Ibla, ore 20.30

 

Il 19 luglio, alle ore 20.30, Ragusa ricorderà il giudice Paolo Borsellino e la sua scorta, assassinati ventidue anni fa nella strage di via D’Amelio, a Palermo. Una fiaccolata partirà da Piazza Duomo, a Ibla, e seguirà il suo percorso fino ai Giardini Iblei, dove interverrà il giornalista e scrittore catanese Luciano Mirone, che ha pubblicato quest’anno il suo ultimo libro “Un ‘suicidio’ di mafia. La strana morte di Attilio Manca” (Castelvecchi).

L’organizzazione dell’evento è curata da un coeso e affiatato gruppo di associazioni, le quali, anche quest’anno, col patrocinio del Comune di Ragusa, hanno reso possibile la realizzazione di questa importante serata.

Le associazioni Generazione Zero e Youpolis insieme a Libera Ragusa, FUCI e alla Pastorale Giovanile della diocesi di Ragusa hanno unito gli sforzi, supportati dalla professoressa Tina Petrolito e dal professore Giancarlo Griggio, affinché la città di Ragusa ricordasse ancora una volta il 19 luglio.

 

Luciano Mirone, come già anticipato, farà un intervento presso i Giardini Iblei. Luciano Mirone è autore di inchieste e libri sulla mafia. Nel 1997 ha pubblicato “Le città della luna. Otto donne sindaco in Sicilia”; nel 1999 (prima edizione) e nel 2008 (seconda edizione) “Gli insabbiati”, che ha avuto un buon successo di critica e di pubblico: il libro racconta la storia degli otto giornalisti siciliani uccisi da Cosa Nostra (Cosimo Cristina, Giovanni Spampinato, Giuseppe Impastato, Mauro De Mauro, Beppe Alfano, Mauro Rostagno, Mario Francese, Giuseppe Fava).

Nel 2011 ha scritto il monologo (interpretato da lui) “Uno scandalo italiano. La storia di Cosimo Cristina, il primo giornalista ‘suicidato’ da Cosa Nostra”, con le musiche di Giuseppe De Luca e le immagini di Francesco Mirone, rappresentato in prima nazionale il 2 maggio dello stesso anno presso l’auditorium della Biblioteca Nazionale Centrale di Roma, in occasione della Giornata Mondiale in Ricordo dei Giornalisti Uccisi, promosso dall’Ordine nazionale dei giornalisti, dalla Federazione nazionale della stampa, dall’associazione stampa romana, da Libera Informazione, da Articolo 21 e da Ossigeno per l’informazione.

La sua ultima fatica, pubblicata quest’anno, è il libro “Un ‘suicidio’ di mafia. La strana morte di Attilio Manca” (Castelvecchi).

 

Un’occasione per la città di Ragusa di onorare la memoria del giudice Borsellino e di chi non l’ha mai abbandonato, la sua scorta.

 

 

 

Per informazioni

Associazione Generazione Zero, email: gzeromaster@gmail.com

 


CATANIA

 

Il Cortile del Tribunale per i Minorenni di Catania presieduto da Francesca Pricoco si apre per la prima volta alla città per commemorare Paolo Borsellino e la sua scorta nell’anniversario della loro morte.

Dalle ore 19 in poi (bandite le autovetture dal cortile) saranno ospiti del Tribunale e dell’Associazione Italiana Magistrati Minori e Famiglia il cantante de ” I Lautari”  Roberto Fuzio con ruolo di “cantastorie” accompagnato da una orchestra di ragazzi appartenenti alle scuole musicali.

Si proietterà il video “Lo decide il vento” sull’esperienza formativa di una scuola di navigazione a vela per giovani ristretti in carcere. All’evento parteciperanno ragazzi delle varie comunità presenti nel territorio per rendere ancora una volta omaggio al giudice Borsellino e ricordare la sua storia anche a chi ha a sua volta storie personali difficili da affrontare.


 

PISA

http://www.pisatoday.it/eventi/fiaccolata-libera-paolo-borsellino-pisa-19-luglio-2014.html

 



PORDENONE


TRAVEDONA MONDATE (VA)

 


SIRACUSA

Oneglia (Imperia)

Imperia. Sabato 19 luglio, il Coordinamento provinciale di Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie e il Consiglio Comunale dei Ragazzi, con il patrocinio del Comune di Imperia, organizzano una fiaccolata in memoria di Paolo Borsellino e degli uomini della sua scorta: Agostino Catalano, Emanuela Loi, Walter Cosina, Vincenzo Li Muli, Claudio Traina.
Il ritrovo è previsto per le 20.15 in Piazza della Vittoria. Qui verranno distribuite le fiaccole, sarà allestito un banchetto per le offerte e si assisterà agli interventi dei ragazzi delle scuole di Imperia.
Alle 20.45 inizierà la fiaccolata vera e propria con la lettura in itinere delle riflessioni elaborate dai ragazzi delle scuole durante il passaggio della Carovana Nazionale Antimafie a Imperia. Una volta che il corteo sarà arrivato in piazza Dante verranno aperti e letti i cartelloni riportanti i nomi e le foto degli uomini della scorta di Paolo Borsellino; subito dopo verrà letta la lettera che Agnese Borsellino scrisse per i giovani
L’arrivo in piazza Nino Bixio, la piazza antistante la capitaneria di porto di Oneglia è previsto intorno alle ore 22. Qui ci sarà l’intervento delle autorità, dei rappresentanti del consiglio comunale dei ragazzi, dei membri del presidio “Giuseppe Montalbano” del Liceo Vieusseux, del gruppo ecologico “Martiri della Libertà” partigiani della Val Prino e della Senatrice e membro della Commissione Parlamentare Antimafia Donatella Albano.
Alle 22.30 è previsto invece il concerto di Chiara Ragnini, artista particolarmente apprezzata dalla critica, e ritenuta fra le nuove proposte più interessanti del panorama musicale nazionale.
Dichiara l’Assessore Risso che, con i suoi uffici ha collaborato con Libera all’organizzazione dell’evento: “Ci auguriamo dunque una partecipazione di massa da parte degli imperiesi di ogni età al di là di ogni colore o appartenenza politica per ribadire un forte sì alla legalità e un no convinto alla mafia.”
Il Sindaco Carlo Capacci conclude affermando “Lo scorso anno abbiamo registrato un ragguardevole successo di pubblico. Anche in quella circostanza, Imperia, come tutte le città che hanno aderito all’iniziativa, ha dimostrato di non voler dimenticare Chi come Borsellino ebbe il coraggio di schierarsi fin da giovane sui sentieri della legalità. Quest’anno, come lo scorso anno, la fiaccolata in memoria del Magistrato trucidato con la sua scorta sarà un momento per rendere testimonianza della Sua vita, dei Suoi gesti e delle Sue parole ma anche per interrogarci una volta di più sulla nostra reale, effettiva, capacità di partecipare alla realizzazione del bene comune.”
Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare.
Per contatti 3470163804

 

Forte dei Marmi

Alle 16.58 del prossimo 19 luglio, a Palermo, verrà ricordata la seconda delle due stragi di mafia, che hanno ferito la Sicilia e tutta l’Italia che crede nella legalità e rifiuta di inchinarsi dinanzi ad un boss mafioso, come, purtroppo, è successo alcuni giorni fa, proprio durante una cerimonia religiosa.
Succederà a Palermo e credo che ciascun Cittadino che si sente libero e spera che il testimone di questa libertà possa essere passato ad un giovane, possa dedicare un minuto del suo silenzio, a questo ricordo.
La nostra Comunità fortemarmina, aveva invitato a Forte dei Marmi il fratello di Paolo Borsellino e la sorella di Emanuela Loi ed in segno di un momento della memoria, che doveva rimanere fissato nel tempo, aveva eretto una lapide alla memoria, nella strada che un’altra Comunità fortemarmina, uscita dalla guerra di liberazione, dedicò al partigliano Spinetti.
Ciascuno risponderà alla propria coscienza e valuterà se potrà avere un senso o meno, partecipare, idealmente, a questa iniziativa; se non potrà andare a Palermo, potrà soffermarsi, per un attimo dinanzi a questa lapide e magari, provare a spiegare al proprio figlio, quello che è successo ventidue anni fa, magari leggendo i nomi di tutti quelli che hanno perso la vita, anche per la nostra libertà; oppure, potrà farlo nel silenzio e nella riservatezza del miglior luogo della memoria, che possa rendere ancora presente quegli attimi che sconvolsero la vita di milioni di Cittadini Italiani.

https://www.facebook.com/events/594671577316202/

 

 

Be First to Comment

Lascia un commento