Press "Enter" to skip to content

Paolo Borrometi non deve parlare

11 Maggio 2018
(clicca per ingrandire)

di Paolo Borrometi

Caro Giuseppe, care ragazzi e ragazzi,

ho appreso con amarezza e dispiacere la disdetta dell’incontro con Voi a scuola. La stessa amarezza e lo stesso dispiacere che Tu, caro Giuseppe, mi hai espresso con la Tua mail quando mi hai scritto che “purtroppo” eri “obbligato ad annullare l’appuntamento preso con te per l’assemblea di istituto“. Visto che il preside “ritiene poco sicuro farti intervenire a Rosolini durante questo periodo che stai attraversando con il gruppo di Pachino“.
Penso che, al di là delle intenzioni, sia un segnale bruttissimo che mi preoccupa.
Viviamo in realtà che, quotidianamente, vengono sconvolte da episodi intimidatori e che, proprio per il gran numero, non fanno più notizia. 
Viviamo in realtà dove mafia, politica ed imprenditoria fanno accordi sulle spalle di ognuno di noi e vogliono toglierci il presente ed il futuro. 
Quei boss mafiosi i cui nomi ho sempre fatto (dai Trigila, ai Giuliano ed ai Crapula, fino a Crispino o agli Albergo) che, insieme ai colletti bianchi ad alcuni politici dai comportamenti scellerati (il caso del deputato Gennuso che, per la Dda di Catania, avrebbe comprato i voti dalla mafia ne è un esempio lampante) vogliono decidere per noi. E noi non possiamo e non dobbiamo permetterlo. 
I segnali nella nostra Terra sono tutto e dare la sensazione di cedere alla paura è pericolosissimo.
Ecco perchè mi sarebbe piaciuto partecipare ad un incontro con Voi, per spiegarvi le mie inchieste e dibattere sulle nostre realtà.
Spero che venga organizzato un incontro, magari pubblico ed aperto a tutti, per fare quei nomi e quei cognomi, rompendo il “muro dell’omertà”, spiegando dove e come chi delinque guadagna alle nostre spalle. Sono soldi nostri, ne va del nostro presente e del nostro futuro. 
Ne va della nostra dignità. 
Facciamo vincere il “NOI”, perché loro, ve lo assicuro, non vinceranno mai!

Paolo Borrometi

CLICCA PER LEGGERE L’ARTICOLO DE “LA STAMPA” —–> http://www.lastampa.it/…/rischio-attentato-mafi…/pagina.html

Comments are closed.