Press "Enter" to skip to content

Nuovo attenato incendiario a Gianni Lannes

6 Novembre 2009
Ennesimo attentato incendiario di stampo mafioso ai danni di un’autovettura non assicurata del giornalista Gianni Lannes.
Ignoti alle ore 23,40 circa del 5 novembre hanno fatto saltare in aria l’automobile del cronista impegnato nell’inchiesta delle navi dei veleni e recentemente nell’indagine sull’inceneritore che la Caviro vuole realizzare illegalmente a Carapelle in Puglia!
Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco. Dalle prime testimonianze sembra che le forze dell’ordine non abbiano ritenuto utile un loro intervento.
Gianni Lannes, la sua famiglia e i suoi collaboratori sono incolumi ma sconvolti.

Ieri mattina il dottor Lannes si era recato e trattenuto in tribunale a Lucera (FG) per visionare la documentazione inerente il mercantile giapponese ET SUYO MARU affondato nel basso Adriatico il 16 dicembre 1988 in circostanze nebulose.

Nel pomeriggio era prevista la pubblicazione del libro d’inchiesta “NATO: COLPITO E AFFONDATO”.
Il primo attentato risale al 2 luglio scorso. L’8 luglio era stata presentata un’interrogazione parlamentare dal deputato Leoluca Orlando al presidente del consiglio Berlusconi e al ministro dell’interno Maroni. A tutt’oggi non è pervenuta alcuna risposta governativa.

Si teme per la vita e l’incolumità di Gianni Lannes e della sua famiglia che non godono ancora di una qualsivoglia protezione dello Stato.

dal gruppo facebook: Solidarietà a Gianni Lannes, voce libera della Capitanata
Grazie ad Isabella Antonacci di italiaterranostra.it per la testimonianza

Segnaliamo anche il gruppo:
FACEBOOK ATTIVO: proteggiamo chi denuncia!

links: Gianni Lannes alla manifestazione del 26 Settembre 2009 a Roma: http://www.youtube.com/watch?v=T0rqgNSSlBQ

Be First to Comment

Lascia un commento