Press "Enter" to skip to content

“Non è più tempo di stare in silenzio: decidiamo da che parte stare”

29 Maggio 2018

di Movimento delle Agende Rosse

Lo avevamo scritto anche nella nostra pagina Facebook lo scorso 11 maggio, dopo che, a seguito delle allarmanti notizie circa un attentato in fase di esecuzione ai suoi danni, Paolo Borrometi aveva scritto ai ragazzi di una scuola di Rosolini (SR) dopo l’annullamento di un incontro a cui avrebbe dovuto partecipare: “Caro Paolo Borrometi, il Movimento Agende Rosse farà con piacere quei nomi insieme a te!”

Oggi confermiamo la nostra volontà di non stare in silenzio e di fare, insieme a Paolo, i nomi di chi vorrebbe toglierci il presente ed il futuro, “rompendo il ‘muro dell’omertà’ e spiegando dove e come chi delinque guadagna alle nostre spalle“.

In questa prima puntata della trasmissione di inchiesta giornalistica dal titolo “IL CACCIATORE”, curata da Video Regione, la testimonianza di Paolo Borrometi ed il suo racconto della mafia del Sud-est della Sicilia

Comments are closed.