Press "Enter" to skip to content

Mantova: un anno di agende rosse nel nome di “Emanuela Loi”

Clicca per ingrandire

di Giuseppe Montorsi

Un anno di movimento agende rosse a Mantova nel nome di  “Emanuela Loi”

Amici carissimi, nel ringraziarvi per la fiducia accordataci, vi informiamo che il 1° luglio dello scorso anno (2017), nasceva ufficialmente il gruppo Mantovano Agende Rosse, dedicato ad Emanuela Loi. Non a caso il gruppo ha deciso di dedicarlo ad  Emanuela che chiamiamo semplicemente così, con il nome di battesimo, perchè la sentiamo viva nei nostri cuori, oggi come ieri.

Eppure il 19 luglio prossimo saranno già 26 anni che questa ragazza ha donato la propria vita insieme ai colleghi ed al Dott. Paolo Borsellino, per questa nostra Italia, terra  bellissima, ma martoriata da un fenomeno che si chiama mafia!

Sì, cari amici, la mafia, che nei nostri territori ha un nome ben preciso “‘ndrangheta”, un fenomeno che si è impadronito della nostra libertà e ci rende più poveri sia a livello culturale, che a livello economico.

Questa nostra terra un giorno tornerà ad essere bellissima!!!!!!! Ma bisogna lottare, per questo un anno fa abbiamo ritenuto giusto e doveroso formare un gruppo che sta lavorando sul territorio, ed anche nelle provincie limitrofe, ed oltre. Il nostro lavoro si incentra tutto nel cercare di fare cultura, quella cultura che il nord riteneva di non avere bisogno, perchè riteneva di essere immune, pensando di avere gli anticorpi, solo da poco tempo ci siamo accorti che abbiamo bisogno di una forte cura di antibiotico mafioso. E quell’antibiotico è solo parlarne, parlarne e parlarne, tanto, sino a rimanere senza voce.

Tanto è stato il silenzio assordante e l’omertà, che  già da qualche anno, il capo della più potente cosca ndranghetista risiede ed opera, a pochi km da noi, quel clan che si è impadronito di Brescello (RE), da molti conosciuto come “Cutrello”.

Appunto per questo abbiamo creato il format “Donne contro la mafia”, che ha già riscosso un discreto successo nei luoghi dove è stato ospitato, e molti ancora sono in calendario, tutto questo lo abbiamo fatto e continueremo a farlo nel nome di ” Emanuela” perché oltre ad essere una Donna, è una Eroina Nazionale. Per chi non lo sapesse la ragazza (25 anni all’epoca dei fatti) è stata la prima donna poliziotto ad essere assassinata per mano della mafia, nella strage di via D’Amelio a Palermo.

Nel suo nome il gruppo Mantovano entra con”onore” nelle sale civiche, presto nelle piazze e fa assemblee pubbliche aperte a tutti quei cittadini che vogliono respirare aria pulita, e non il puzzo di quelle associazioni malavitose che inquinano aria e terreni, per i loro sporchi affari, collusi con categorie (commercialisti, avvocati, liberi professionisti) compiacenti ed anche politici corrotti.

Il 23 giugno prossimo ci troveremo nella sala dei vetri dell’arci Salardi via Vittorino da Feltre 81 a Mantova, non solo per ricordare una Eroina, ma soprattutto per raccontare chi fosse.

Vogliamo conoscere quali erano i suoi sogni, le sue aspirazioni, le sue speranze, il suo modo di vedere la vita, e ci sarà la sorella Claudia Loi a spiegarci tutto questo. Vogliamo soprattutto festeggiare il primo anno di lavoro del gruppo, non solo ricordare. Sì, festeggiare la ragazza che con il suo cuore e la sua determinazione ci ha insegnato quale è la via da perseguire, lei e tutti coloro che in  quel dannato giorno erano in via D’Amelio per difendere la libertà e qualcuno ha inteso mettere a tacere per sempre, ma solo la loro voce non si sente più: loro continuano a camminare con noi.

Festeggiare, Emanuela come se fosse seduta al tavolo dei relatori, festeggiare come se fosse seduta in platea ad ascoltare, applaudire, e magari ad incitarci a proseguire, quando i momenti si fanno più bui.

Al tavolo dei relatori, ci saranno  anche il professor Enzo Guidotto, Presidente dell'”Osservatorio Veneto del fenomeno mafioso” che ci illustrerà alcuni temi ed alcuni studi fatti su questo cancro sociale, l’evento sarà moderato da Fiorenza Brioni ex sindaco di Mantova ora Agenda Rossa e relatrice nel format “Donne contro la mafia“.

Quindi siete tutti invitati a festeggiare con noi, gruppo “Emanuela Loi”, Claudia Loi, il prof. Enzo Guidotto, Fiorenza Brioni. Perchè festeggeremo e lo faremo con; Paolo, Emanuela,Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina, e Claudio Traina che saranno tutti presenti in sala nei nostri cuori e nel nostro pensiero, come ogni giorno.

Ma soprattutto siete invitati a cercare la verità, la conoscenza, la giustizia, e siete anche invitati a non nascondervi mai; a manifestare con i giovani, nelle piazze, per le generazioni future, e per ribadire quello che dicevano Giovanni Falcone e Paolo Borsellino: che la mafia è una montagna di merda, liberamente, in faccia a tutti, e non ad  essere scambiati per dei visionari.

Un ringraziamento particolare, va a Roberta Gatani, che ha permesso tutto questo, con tanta tanta pazienza.

Vi aspettiamo numerosi.

Giuseppe Montorsi

Portavoce

Gruppo “Emanuela Loi”

Mantova e prov.

per info mail: agenderossemn@gmail.com

Cell 3899277082

Comments are closed.