Press "Enter" to skip to content

Le guerriere di “Donne contro la mafia” approdano al centro commerciale di Novate (MI)

18 Febbraio 2019

Cornice inusuale ma di successo quella del tour “Donne contro la mafia” organizzato dal Movimento delle Agende Rosse di Mantova e Brescello in collaborazione con l’associazione Peppino Impastato e Adriana Castelli di Milano.  Ospite a sorpresa, nel pomeriggio di sabato 16 febbraio nel piazzale del centro commerciale Metropoli di Novate Milanese, Salvatore Borsellino: “Chiedo verità e giustizia da 25 anni – ha detto – ed era mio dovere venire a sostenere queste donne che stanno facendo altrettanto”.

A raccontare le loro storie tre protagoniste della vicenda Aemilia: Fiorenza Brioni, ex sindaca di Mantova che fermò la lottizzazione nota come Lagocastello, Catia Silva ex consigliera comunale di opposizione di Brescello e Cinzia Franchini ex presidenze nazionale di Fita. Minacce e denunce, vicende di ‘ndrangheta intrecciate alla vita politica, si sono succedute al primo piano del centro commerciale: definito “la nuova piazza” come luogo di incontro delle nuove generazioni, Metropoli ed il comitato soci Coop stanno avviando una collaborazione per creare momenti culturali e di aggregazione. Moderate dalla volontaria dell’associazione Peppino Impastato e Adrina Castelli di Milano,  Silvia Gissi, le tre donne non si sono risparmiate nel scoperchiare verità che pochi conoscono. Tre donne unite dall’incontro con l”ndrangheta, tre lotte per la libertà, per la giustizia, tre personalità che hanno incantato il pubblico con le loro storie: diverse, forse, per modalità, ma accomunate dalla denuncia, dall’indifferenza, dalla solitudine e dall’esser donna. Scroscio di applausi al termine dei toccanti racconti  puntellati da un briciolo di amarezza: un abbraccio caloroso e pieno di stima da parte di Salvatore Borsellino, loro leader e punto di riferimento.

Comments are closed.