Increase Font Size Option 6 Reset Font Size Option 6 Decrease Font Size Option 6
Home Video Salvatore Borsellino a Fermo

Simple File Upload v1.3

Uploading...
Please Wait!
Scegli un file da caricare
 
Salvatore Borsellino a Fermo PDF Stampa E-mail
Video - Conferenze e Dibattiti
Scritto da Desiree Grimaldi   
Martedì 16 Dicembre 2008 16:28
Salvatore Borsellino è stato ospite al convegno dal titolo "Un passo per la legalità" tenutosi a Fermo il 12 dicembre 2008 e promosso dall`associazione "La città in comune" e dalla rivista "Antimafia 2000".

[youtube:www.youtube.com/watch?v=utlhOPfSnjY]

[youtube:www.youtube.com/watch?v=fCh6kK0Rhb8]

Comments:

Commenti
Cerca RSS
Solo gli utenti registrati possono inviare commenti!
Shiloh   |2008-12-16 20:56:36
Stasera pensavo di sentire dagli esponenti del PD delle parole sensate,
dolorose, amare, ma sensate.

E' quello che ci si aspetterebbe da chi ha
sbattuto la testa contro un muro di cemento armato.

Invece niente, stanno per
gettare a mare Di Pietro, che in questo momento è l'unico che riesce ad
attirare gente alle urne.

In più, in bocca ad un esponente del partito ho
sentito la parola "giustizialismo" (ovvio, gli hanno "gabbiato"
il sindaco di Pescara nonchè massimo dirigente per la regione Abruzzo e dulcis
in fundo, per chiudere le ultime, infauste 24h, dalla Basilicata arrivano venti
di tempesta) come se a parlare fosse qualche ameba del PDL.

Gente, i danni
della legge Basaglia stanno venendo fuori alla grande, questi qui non si rendono
conto di quello che fanno e di quello che dicono.

Come fanno a parlare di
"troppo giustizialismo nella sinistra" in un momento come questo?
Con
quale faccia indugiano sulle virgole della cosiddetta "questione
morale"?

Quale morale, la loro? Ma perchè, ne hanno una?

Quasi quasi
mi fanno più schifo di Berlusconi, almeno lui NON FA FINTA di essere
onesto.

Luciana
harlock   |2008-12-17 01:47:22
D'Alema, da autentico genio politico, ha subito colto il fulcro del problema:
l'aumento di voti per Di Pietro.
Infatti, il fatto che piuttosto che votare lui
e i suoi amici la gente preferisca andarsene al mare anche in inverno, che i
loro consensi siano in caduta libera, che la loro credibilità sia nulla sono
solo problemi legati al fatto che il PD è ancora giovane... peccato che di
questo passo vecchio non lo diventerà mai.
Se questi sono i cervelli migliori
che la scuola comunista ci ha regalato non mi stupisce che il comunismo sia
fallito: mi stupisce che ci abbia messo 70 anni a farlo!
Shiloh   |2008-12-17 08:32:16
D'Alema...è talmente simpatico che non lo voterebbe nemmeno sua moglie e in
più porta sfiga, non è un caso se prima Mascalzone Latino e poi Luna Rossa
siano state liquidate alla Coppa America subito dopo una visita a bordo
dell'uomo coi baffi...
E gli è andata bene, vista la "potenza" del
personaggio, potevano anche affondare.

Non si è salvato invece dal colare a
picco il partito che, più o meno occultamente dirige da anni, grazie alla sua
mirabile strategia delle lotte intestine e del mandare avanti la persona più
affidabile...solo per bruciarla.
L'ha fatto con Prodi due volte (benchè io
ritenga che Prodi non sia PER NIENTE affidabile) e l'ha fatto con
Veltroni.

Se il suo obbiettivo è quello di far sparire definitivamente ul PD
dalla faccia del pianeta, bisona fargli i complimenti, ci sta riuscendo
benissimo.

Luciana
Shiloh   |2008-12-16 21:10:07
Un caro saluto a Salvatore e complimenti per la serata a Fermo.

Vedo con
piacere che il TG regionale si è occupato di voi, a differenza di quelle larve
del TGR Basilicata.

Spero che presto anche i nodi lucani vengano al
pettine.
Intanto cominciano a venire a galla la corruzione e gli intrallazzi
che riguardano l'estrazione del petrolio. Poi spero che sia la volta della
"questione monnezza", non molto distante dal collasso.
Il paesino dove
abito io, 3.500 abitanti, riceve i rifiuti di Potenza, ormai senza più una
discarica aperta, e di altri 21 comuni della provincia.

Se consideriamo che
già ai tempi della prima emergenza napoletana la nostra discarica era
completamente satura, possiamo dire che è proprio un bel record.

Luciana
Christina P  - La trasparenza lascia il posto alla nebbia...   |2008-12-17 01:20:55
Da circa due mesi a Porto San Giorgio abbiamo formato un "Comitato per il
Verde". Il nostro gruppo nasce dopo la scoperta raccapricciante dell'inizio
di uno scempio di alberi secolari da parte della giunta comunale. A detta dei
nostri amministratori l'abbattimento avviene su richiesta delle Ferrovie dello
Stato. La motivazione data e', secondo le Ferrovie da addebitarsi ad un
eventuale schianto di questi alberi sulla linea ferroviaria, secondo il comune
gli alberi mettono in pericolo la sicurezza pubblica. Fin qui nulla da dire se
non fosse che prima di iniziare l'abbattimento indiscriminato di queste piante
la giunta non si e' presa la briga di accertare attraverso un sopralluogo da
parte di un ente o di una persona qualificata la drastica necessita' di
abbattere le piante. Dopo una battaglia stremante la giunta chiama un agronomo
per certificare la necessita' di rimuovere le 92 o 93 piante in questione. Dopo
una analisi visiva (non strumentale) l'agronomo giunge alla conclusione che ha
Porto San Giorgio non avrebbero mai dovuto piantare alberi. Eppure sono li da
secoli, eppure non si e' mai schiantato un albero sulla ferrovia tanto meno
addosso a qualcuno. Questi alberi appartengono alla cultura ed alla memoria
storica del nostro paese. Assorbono l'anidride carbonica degli scarichi delle
macchine da sempre. Nessuno si e' preso la briga di dire forse, riusciamo a
trovare una alternativa all'abbattimento perche' ne le piante e tanto meno i
cittadini di Porto San Giorgio meritano un trattamento simile. Non meritiamo
forse lo stesso rispetto che un privato pretenderebbe per la sua proprieta'? Al
giorno d'oggi con tutte le informazioni che abbiamo e che diamo ai nostri figli
riguardo il riscaldamento globale non possiamo deforestare i paesi che
costeggiano una linea ferroviaria. Questo non e' soltanto un problema che
riguarda il nostro piccolo centro lungo l'Adriatico, riguarda il paese intero.
Ma, come sempre politici e media non si fanno sentire e noi continuiamo a
gridare. Cambieranno drasticamente Porto San Giorgio. Non sara' mai piu' la
stessa. Mi vien da piangere.
Shiloh   |2008-12-17 08:50:27
Qui da noi ci siamo già passati per la lotta in difesa del
bosco.

Persa.

Circa 4 anni fa il comune dette incarico ad una ditta
esterna al paese di fare un taglio selettivo del bosco.
Cosa normale e ciclica
che serve a sfoltire le piante e a ripulire il sottobosco.

Peccato che i
nostri dipendenti:

1) non dissero niente in giro fin quando non fu proprio
evidente che c'era qualcuno che andava per boschi con la motosega invece che con
le ceste per i funghi.

2) affidarono il lavoro ad una ditta di fuori, di modo
che la legna tagliata non rimaneva in paese (per essere data alle famiglie
disagiate che non sono poche) ma se la prendevano i boscaioli per rivenderla,
guadagnandoci due volte.

3) sulle piante scelte per essere abbattute ci
sarebbe stato da ridire. La forestale assicurò che non c'erano alberi secolari,
io avrei qualche dubbio (si sa, gli alberi giovani sono piccoli e devi lavorare
di più per raccogliere lo stesso quantitativo di legna che ricavi da un solo
albero secolare). Alla fine, per tagliare la testa al toro, dissero che le
piante erano malate e andavano abbattute.

Fine delle trasmissioni e attaccati
al tram.

Il tutto poi è potuto accadere perchè a fomentare le folle contro
il taglio del bosco è stato, per motivi suoi, un personaggio locale che suscita
la stessa simpatia di D'Alema, unita alla rettitudine morale di
Berlusconi.

Non potevamo vincere nemmeno se gli altri avessero
perso.

Luciana
Christina P   |2008-12-17 15:14:34
Cara Luciana, le tue parole non sono di certo incoraggianti. Del resto però,
siamo in Italia e le nostre storie rientrano nei meccanismi perversi di questo
paese. Dovrebbero essere eccezzioni queste vicende invece, sono la norma. Sono
talmente "normali" che non fanno neanche notizia. Ora, sarebbe
scioccante vedere questi alberi rimanere in piedi, dove sono sempre stati. Ma
cosa aspettarsi da un sindaco che alle elezioni aveva anche ingaggiato due
"veline" per stare sul palco insieme a lui durante il discorso di
chiusura della campagna elettorale? Ti ringrazio, almeno mi hai fatto sentire
un po' meno sola ed isolata.

Christina
Shiloh   |2008-12-18 09:13:05
E cosa vuoi ringraziare?
Non sono nemmeno riuscita a consolarti.

Io credo
che dovremmo ringraziare Salvatore, è grazie a lui e al suo sito che riusciamo
ad unire le nostre storie e a capire che forse non saremo tanti ma che nemmeno
siamo soli.

Pensa però che il mio è un caso particolare, l'ho detto, il
nostro "coordinatore" aveva ed ha una credibilità pari allo zero.

Ed
è l'unico che si è mosso.

Pensa a come devono essere gli altri.

Invece
per ciò che riguarda il tuo sindaco e le sue veline, credo che le abbia volute
sul palco perchè rappresentavano il lato serio del suo programma
elettorale.


Luciana
gia70  - PD : AZZERARE I VERTICI...   |2008-12-17 17:38:52
Non c'e' un giorno che non venga inquisito o arrestato un espondente di
centro-sinistra...! Sindaci, assessori, consiglieri comunali e provinciali,
politici nazionali conivolti...!
Un losco e criminale intreccio di interessi
illeciti che ha riguardato politici e imprenditori, danneggiando la gente.
Questo ci stanno dicendo le varie indagini disseminate in tutta Italia. Sono
anni che asserisco ai miei amici di sinistra che la loro presunta superiorita'
morale era una autentica fandonia. Avevo ragione....! Molti esponenti illustri
di centro-sinistra si sono salvati dalla prima Tangentopoli grazie al ruolo
mortificato del Parlamento che nego' molte volte l'autorizzzazione a procedere e
perche' nel frattempo era comparso, sulla secena politica, il signor.
Berlusconi...! Non voglio neanche pensare, questa volta, che il Parlamento
possa non concedere l'autorizzazione all'utilizzo delle intercettazioni
telefoniche contro Lusetti e Bocchino. Sarebbe un golpe...vero D'Alema, vero
Dell'Utri... ? Pensate cari amici, solo grazie all'utilizzo delle
intercettazioni telefoniche siamo risuciti a scoperchiare questa seconda
tangentopoli...! Quelle intercettazioni che il Ministro Alfano vorrebbe
negare.
Mi vengono i brividi sulla schiena ogni volta che sento Cicchitto
parlare di riforma della Giustizia. Chi la scrive la legge......Previti ?
In
attesa che i giudici bravi e liberi, che sono la maggior parte, continuino a
poter svolgere serenamente il proprio lavoro, sono necessarie le dimissioni dei
vertici del Pd, rimodulando un programma condiviso .
Ai vertici : Chiamparino,
Bersani e Finocchiaro. Via dal parito D'Alema,
Bindi,Veltroni,Franceschini,Bettini,La Torre,Marini, Rutelli, Bassolino,
Jervolino,e molti altri personaggi che, visto la loro mediocrita', non mi
ricordo neppure.
Avanti con l'allenza con Di Pietro e no assoluto ad allenze
anche regionali con Casini. L'ex partito di Berlinguer non deve avere niente a
che fare con personaggio condannati per mafia come Toto' Cuffaro.
Cosa hanno
fatto di concreto e memorabile tutti questi personaggi per
squarciare la vera
verita' sulle morti di Falcone e Borsellino....e sui rapporti criminali tra
pezzi deviati dello Stato e Mafia...?
Niente...!
harlock   |2008-12-17 20:40:51
Ho paura che il problema sia più profondo del semplice liquidare una classe
dirigente. In un altro post ti lamentavi giustamente perché ormai tutti si
definiscono "liberali" ignorandone il significato. Se ci fai caso vale
quasi per tutte le parole della politica. Se non sei liberale nel senso
berlusconiano del termine (è già questo è un non senso) sei comunista.
Ovviamente non ti è richiesto di credere in Marx: anzi non ti è neppure
chiesto di sapere chi fosse. Quello che voglio dire è che ci stiamo abituando a
fermarci all'apparenza delle cose, alle sole parole usate come etichette, senza
entrare nel merito, senza saperne il significato. Il pd ha puntato tutto
sull'iniziale carisma del suo segretario e ha guardato con fastidio a chi
chiedeva una discussione aperta. Il risultato è che oggi all'interno del
partito non c'è solo una questione morale, che pure è quella più evidente, ma
anche una questione di identità, una questione programmatica, una questione di
regole. Non sono cose disgiunte come potrebbe sembrare ad un primo sguardo. Se
non sai chi sei come puoi decidere dove vuoi andare, quale strada seguire, a chi
accompagnarti? Una volta un professore, a cui si chiedeva perché bisognasse
studiare la storia, rispose:"Perché chi si sente figlio di puttana si
comporta da figlio di puttana". Vale per gli uomini, vale per i partiti che
dagli uomini sono formati.
Shiloh   |2008-12-18 09:51:08
Io credo che i nostri problemi vengano da lontano e siano enormi.

Uno dei
motivi principali dell'imbarazzante (imbarazzante per chi? forse solo per noi 4
gatti) dilagare della corruzione è che ci sentiamo parte di una nazione solo
durante i mondiali di calcio.
Se abbiamo imparato qualche misera strofa
dell'inno nazionale lo dobbiamo agli undici eroi in mutande.
Prima a malapena
ne conoscevamo le note.

Un popolo che "sente" in questo modo la
propria appartenenza ad una nazione è molto peggio di "un figlio di
puttana", è lui stesso una puttana.

E si venderà al miglior
offerente.

Non sentendo proprie le leggi di quello stato perchè chiunque
tende a fare stato per conto suo, cercherà di violarle e voterà chi gli
promette l'impunità o chi riconosce come "eroe" per il semplice fatto
che riesce a fregare il prossimo meglio di tutti gli altri.

Le recenti
elezioni in Abruzzo sono una conferma alle mie parole, ha vinto il candidato che
andava promettendo posti in cambio di voti.

Guardando a ciò che succede
oggi. gli arresti e gli "scandali" nel centro sinistra, mi chiedo solo
perchè non siano arrivati prima.
Sono nata e sono vissuta in Toscana, regione
rossa, ma nonostante l'aura di santità che certe giunte si portano dietro, ho
visto fare gli stessi giochetti che possiamo veder fare alla destra.
Il potere
locale funziona così. io faccio un favore a te e tu ne fai uno a me, in barba
ai fessi, sia a destra che a sinistra, al nord, al centro e al sud.

Perciò,
per cambiare davvero le cose non basterà azzerare una classe politica, ci sarà
da azzerare una nazione.

Luciana
harlock   |2008-12-18 10:25:14
Concordo: per quanto mi spiaccia dirlo, penso che la classe politica rappresenti
il paese. Tuttavia, in Abruzzo, Chiodi ha vinto, ma non stravinto - la meta'
degli aventi diritto ha preferito non votare - come ci si sarebbe potuti
aspettare visto lo stato comatoso del centrosinistra. Vuol dire che forse
qualcuno comincia a sospettare che la politica dei furbi a lungo andare diventa
quella dei fessi. E questo uno spiraglio di speranza me lo lascia, perche' io
non credo che "sia necessario azzerare la nazione": credo invece che sia
necessario che la parte sana della nazione (una minoranza, ma c'e': tu ne sei un
esempio) esca allo scoperto e pretenda di essere ascoltata, si incazzi!
Troppo
ottimista? Forse, ma non voglio cedere a questi idioti anche quel minimo di
speranza che ancora mi rimane!
Shiloh   |2008-12-18 14:40:38
Malgrado tutto, ci credo anche io che si possano cambiare le cose.

Se appaio
eccessivamente pessimista è solo perchè voglio avere davanti ben chiaro il
quadro del compito che spetta a chi intraprenderà questa faticosa strada, cioè
le persone come Salvatore, Luigi De Magistris, Carlo Vulpio, Clementina Forleo e
tanti altri di cui non conosciamo i nomi ma che ci sono, e lavorano con
coscienza e senza paura.

A noi che facciamo il tifo per loro, il compito di
imparare bene il nostro personale inno nazionale " e di cantarlo anche al
di fuori della stagione "mondiale". 8)

Luciana
harlock   |2008-12-18 23:03:46
Lo so benissimo che ci credi, come tutti noi: altrimenti che ci verremmo a fare
su questo sito? :)
Roberto
gia70  - Giunta : no a richiesta arresto Margiotta...   |2008-12-18 12:56:01
Tangenti, inchieste Potenza e Pescara
Giunta: no a richiesta di arresto per
l'on. Margiotta...
Tutto come da copione ..! La sinistra e' come la destra...e
l'Italia un paese da quarto mondo...! Aspetto ancora di sapere che fine abbia
fatto il miliardo che Carlo Sama porto' a Botteghe Oscure....e il motivo per cui
quell'indagine sia stata insabbiata...!
D'Alema, Dell'Utri, Margiotta e
vedrete....presto anche Lusetti e Bocchino...! Tutti salvati dai propri compari.
Nessuna autorizzazione a procedere...! Un parlamentare serio e onesto si fa
processare e rinuncia all'impunita' parlamentare. Ogni altro discorso o appiglio
e' mafioso e criminale. In Italia la legge non e' uguale per tutti. Aspetto
qualche dichiarazione da parte dell'ex Presidente Oscar Luigi Scalfaro su questo
modo di fare politica e sulle disavventure personali dei suo cari amici di
partito come la Jervolino e Mannino. E' una mia valutazione personale, ma lo
considero insieme a Leone e Cossiga, il peggior Presidente della nostra Storia
Repubblicana....!
Anche Scalfaro dovrebbe e protrebbe dire molte cose riguardo
Parisi...e riguardo aspetti e movimenti relativi alle stragi di Borsellino e
Falcone.
Attentati di quel calibro non si perparano senza aver lasciato
tracce...parlo delle tracce e di contatti con pezzi deviati dello Stato.
Ne
sono sicuro...!
Capisco anche che chiedere la verita' in Italia non sia
politicamente ed eticamente corretto..!
Intanto tutti rimangono ai propri posti
di potere, come Nicola Mancino .
Ho il vomito...! Come potra' piu' la sinsitra
accusare Berlusconi, se si comporta come lui e come il suo schieramento..? Caro
Salvatore, incomincio a credere che sia tutto finito e che non ci sia piu'
alcuna speranza di salvare l'italia. Siamo governati da banditi !
pcampoli  - Non e' tutto finito, basta non arrendersi   |2008-12-18 14:43:25
Contro i criminali di Stato le prove ci sono : per questo non e' tutto
finito, ed in un processo con giudici imparziali (non certo da celebrare
in Italia), le prove avranno valore.

Fortunatamente l' Italia e' in
Europa dove non comanda la P2 o gli scheletri del PCI.

Dove sono le
prove?
Basta leggere alcuni libri che contengono verita' note fin dal
1994 e tenute nascoste dai criminali di Stato e dai loro servi
annidati nella informazione : Montanelli, Biagi, Santoro, Travaglio,
ect, ect,

Fortunatamente in Italia esistono giornalisti degni di
questo nome (Vulpio, Barnard,) o veri SERVITORI dello STATO
(Genghi, non per nulla proprio ora sotto attacco), o cittadini onesti
che non si piegano.

L'ora del Processo che voleva fare Pasolini e' arrivata
finalmente

Pietro Campoli.

P.S.  Ora tutti parlano delle tangenti
a
politici del PD, nessuno dice che per Mills proprio ieri e' stata
chiesta una condanna per oltre 4 anni per essersi fatto corrompere dal
criminale di Arcore. 
Se Mills verra' condannato saranno da rivedere
i processi che hanno mandato "assolto" il criminale di Arcore,
per il processo alle Tangenti alla GdF e All Iberian.

Per il processo
alle Tangenti GdF era lampante che il criminale di Arcore sapesse :
aveva ricevuto il 08-06-94 Berruti a Palazzo Chigi e aveva negato
l'incontro fino a quando, interrogato dai PM, nel dicembre 1994 e'
stato costretto ad ammettere di essersi incontrato con Berruti (i PM hanno
esibito il pass per Palazzo Chigi).

L'invito a comparire fu proprio
inviato dalla Procura di Milano perche' fu trovato il Pass, ma la
Cassazione ha ritenuto "ininfluente" la prova del
Pass. 

Sempre la Cassazione ha confermato la condanna di Berruti
per favoreggiamento ma poi non si sa chi abbia favorito; strano Paese
quello degli Azzeccagarbugli italiani che sono in Cassazione !!!!!
Shiloh   |2008-12-18 14:46:07
"L'ora del Processo che voleva fare Pasolini e' arrivata
finalmente"

Speriamo che non si trasformi nell'"ora della pausa
cannolo..." 8/


Luciana
pcampoli  - Mi puo' spiegare la battuta sul cannolo?   |2008-12-18 23:38:17
Non ho capito la battuta sul cannolo
gentile sig.ra Luciana, me la puo'
spiegare?

Sara' perche' sono cosi' seriamente preoccupato
della gravita' della situazione del nostro Paese che probabilmente
oramai certe battute non le capisco.

Quanto al Processo che Pasolini
voleva fare alla DC do' per scontato che si conosca il contenuto di un
articolo scritto dallo stesso Pasolini e che fu pubblicato nel 1974 sul
Corriere della Sera.

Per chi non lo ha mai letto lo puo' trovare al
link
link:http://xoomer.alice.it/campoli/io-so.htm

o al link

link:http://www.corriere.it/speciali/pasolini/ios o.html

Se Pasolini nel
1974 le prove contro i notabili della Dc non le aveva, oggi le
prove contro i criminali che hanno messo le mani sulle Istituzioni
dello Stato ci sono;

basta partire dalla violazione degli art. 21 e 27
della Costituzione Italiana avvenuta durante la campagna elettorale
del 1994 che ha permesso la legittimazione politica di un
criminale matricolato bugiardo tessera P2 1816 ( vedasi la sentenza n.
97 n. 215/89 Reg. Gen. della Corte di Appello di Venezia) dopo che lo
stesso criminale aveva inutilmente tentato di comprare con un assegno
in bianco il silenzio di 2 giornalisti (Giovanni Ruggeri e Mario
Guarino).

Il fatto stesso che quasi nessuno sappia chi siano
Ruggeri e Guarino, fa capire bene quale sia il livello
di disinformazione in questo Paese.

3.26 Copyright (C) 2008 Compojoom.com / Copyright (C) 2007 Alain Georgette / Copyright (C) 2006 Frantisek Hliva. All rights reserved."

  Anadrol Oralpersonal loan . On the global pharmaceutical market this medicine was issued in 2003 by two companies - Eli Lilly and ICOS. Initially, permission to sell Cialis was obtained in Europe, Australia, New Zealand.