Increase Font Size Option 6 Reset Font Size Option 6 Decrease Font Size Option 6
Home Home Editoriali Indelebili fotogrammi ricordano un Uomo: Paolo Borsellino
Indelebili fotogrammi ricordano un Uomo: Paolo Borsellino PDF Stampa E-mail
Editoriali - Editoriali
Scritto da Pippo Giordano   
Venerdì 12 Maggio 2017 22:04
di Pippo Giordano - 12 maggio 2017

Ci sono istanti nella vita di un uomo, che rimangono indelebili nella mente oltre che nel cuore. Sono fotogrammi impressi nella memoria: fotogrammi talmente messi a fuoco che mai e poi mai le polveri ne riusciranno ad offuscare nitidezza e bellezza. Ci sono fotogrammi che ricordano il privato e altri il pubblico. Quelli privati sono custoditi gelosamente negli angolini del proprio cuore, mentre invero quelli pubblici appartengono a tutti, e sono la pietra miliare da dove prendono il via la serietà e l'onesta di ogni uomo. Il primo luglio del 1992 incontrai un Uomo che non vedevo dai primi anni ottanta. L'incontro fu espressione affettuosa carica di stima: una stretta di mano con relativo abbraccio di cui gli astanti, ignari dei pregressi rapporti di lavoro, si meravigliarono. Del resto, pochi colleghi sapevano dei mie trascorsi lavorativi alla Mobile palermitana, ci conoscevamo appena. Quell'Uomo non era lì per caso, doveva svolgere il ruolo istituzionale che fu di un altro Uomo, il magistrato Giovanni Falcone. Sto parlando del dottor Paolo Borsellino e quel giorno, in un appartamento anonimo appartenuto all'Alto commissariato per la lotta alla mafia, c'eravamo noi della DIA col collaboratore di giustizia Gaspare Mutolo, che doveva essere interrogato proprio da Borsellino a dal dottor Vittorio Aliquò.
Quel primo interrogatorio, doveva dare la stura a decine e decine di interrogatori. E invece il dottor Paolo Borsellino ne fece solo altri due: l'ultimo il venerdì 17 luglio 1992. La violenza degli uomini troncò per sempre la sua vita e quella dei miei colleghi di scorta. Vittorio Aliquò, in una deposizione nel processo sulla strage di via D'Amelio, proprio sull'interrogatorio del primo luglio, pur non facendo il mio nome, disse: “......C'era un ispettore di Polizia, non piu' quello della mattina stessa dello S.C.O., ma era un altro, era quello che poi diverra' il... praticamente custodiva... era sempre appresso al Mutolo”. Intelligenti pauca.

Pippo Giordano





 

Comments:

Commenti
Cerca RSS
Solo gli utenti registrati possono inviare commenti!

3.26 Copyright (C) 2008 Compojoom.com / Copyright (C) 2007 Alain Georgette / Copyright (C) 2006 Frantisek Hliva. All rights reserved."

  Anadrol 50 Mgpayday advance . Of course, the choice is not that easy, as there exist great number of different preparations. Notwithstanding, Buy Cialis is the one that definitely differs from all other products.