Increase Font Size Option 6 Reset Font Size Option 6 Decrease Font Size Option 6
Home
Vincenzo Agostino: 'Nel 1989 Scarantino lo volevano impupare a me' PDF Stampa E-mail
Video - Presentazione Libri
Scritto da Giuseppe Pipitone e Silvia Bellotti   
Domenica 06 Luglio 2014 18:25
di Giuseppe Pipitone e Silvia Bellotti - 6 luglio 2014

“Invito la stampa a fare il proprio dovere, questo Paese ne ha bisogno”. E’ uno sfogo amaro quello di Fabio Trizzino, marito di Lucia Borsellino e genero del magistrato assassinato in via D’Amelio, intervenuto alla presentazione e del libro Dalla Parte Sbagliata (Castelvecchi Editore), di Rosalba Di Gregorio e Dina Lauricella. “Per quanto riguarda i magistrati, invece – ha proseguito Trizzino – il problema è la gestione delle dichiarazioni dei pentiti. Perché se parla Scarantino, parla Candura, un magistrato serio deve andare a riscontrare queste cose”. A margine della presentazione è intervenuto anche Vincenzo Agostino, padre del poliziotto Antonino, assassinato il 5 agosto 1989. “Un giorno quasi a metà agosto mi presentano delle fotografie di Scarantino. Io ero andato per riconoscere Faccia da Mostro, e mi dicevano: ma può essere che è questo? Già nel 1989 in pratica Scarantino me lo volevano impupare a me”. Un dato inquietante, che dimostra come Vincenzo Scarantino, il falso pentito che depistò le indagini sulla strage di via d’Amelio, fosse già nel database delle forze dell’ordine negli anni precedenti. Un “pupo” perfetto da utilizzare per ogni inchiesta da depistare.

Giuseppe Pipitone e Silvia Bellotti (ilfattoquotidiano.it)








 



Comments:

Commenti
Cerca RSS
Solo gli utenti registrati possono inviare commenti!

3.26 Copyright (C) 2008 Compojoom.com / Copyright (C) 2007 Alain Georgette / Copyright (C) 2006 Frantisek Hliva. All rights reserved."

  Cheap AnadrolOnline lending company provides a wide range of ways to get money by means of Tennessee Payday Loans. Since its introduction in the market buying Cialis can be exclusively in pharmacy chains with a prescription from a doctor. I agree that this is very inconvenient and takes a lot of time and effort.