Increase Font Size Option 6 Reset Font Size Option 6 Decrease Font Size Option 6
Home

Donazioni

Paypal o Carta di Credito:

Bonifico:
ASSOCIAZIONE LE AGENDE ROSSE
IBAN IT06E0306901631100000005354









 




In Primo Piano

Il TAR di Palermo annulla la destituzione di Gioacchino Genchi dalla Polizia
di Marco Bertelli - 24 luglio 2014

Palermo - La Sezione prima del Tribunale Amministrativo Regionale (TAR) per la Sicilia, presieduta da Filoreto D'Agostino, ha depositato oggi le motivazioni della sentenza con cui ha annullato i provvedimenti di sospensione cautelare e destituzione emessi tra il 2009 ed il 2011 dalla Polizia a carico di Gioacchino Genchi. A darne notizia è stato il vice-questore Genchi attraverso il social network facebook:

IL T.A.R. HA ANNULLATO LA MIA DESTITUZIONE DALLA POLIZIA DI STATO E TUTTI E SEI I PROVVEDIMENTI DI SOSPENSIONE CAUTELARE E DISCIPLINARE DAL SERVIZIO CON I QUALI E' STATA PROGRAMMATA
Finalmente un po' di giustizia!
Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Sicilia (Sezione Prima), ha depositato oggi la motivazione della sentenza n. 2025/2014, con la quale - in accoglimento integrale dei miei ricorsi, ha annullato tutti e sei i provvedimenti di sospensione cautelare e disciplinari dal servizio del 2009, 2010 e 2011, con i quali è stata programmata la mia destituzione dal servizio dalla Polizia di Stato, in ultimo decretata dal Capo della Polizia con provvedimento del 16 febbraio 2011.


Si conclude dunque il 24 luglio 2014 una vicenda iniziata cinque anni fa, il 19 marzo 2009, quando Gioacchino Genchi fu sospeso dalla Polizia di Stato per aver risposto su facebook ad un giornalista che gli dava del 'bugiardo'.
Una seconda sospensione gli venne comminata per avere rilasciato un’intervista sul suo ruolo di consulente. Entrambe le condotte furono ritenute 'lesive per il prestigio delle istituzioni e per l’immagine della Polizia'.
Leggi tutto...
 

Ordina un DVD o un'Agenda Rossa



Appuntamenti

22

Mag

2011

Un uomo giusto PDF Stampa E-mail
Scritto da G. Bongiovanni, L. Baldo e la redazione di AMDuemila   
20 maggio 2001. Quando un uomo giusto lascia questo mondo un senso di vuoto e di solitudine si impadronisce di tutti coloro che hanno avuto la possibilità di conoscerlo o di viverci accanto. Abbiamo conosciuto Roberto Morrione diversi anni fa. Erano i primi numeri di Antimafia Duemila e Roberto ci ospitò a RaiNews24 in alcune trasmissioni di approfondimento sul tema mafia. La sua grande professionalità unita ad una profonda umanità ci colpirono immediatamente. Dietro l'aspetto mite avevamo incontrato un uomo votato al senso più etico che possa essere concepito per la professione di giornalista. Quel suo spirito di servizio incondizionato e libero da qualsiasi schema lo avremmo ritrovato negli anni a venire ogni qualvolta i nostri percorsi professionali si incrociavano. Ed era sempre un rinnovarsi di profonda stima nei confronti di un giornalista capace di sfidare, pagandone personalmente le conseguenze, un sistema mediatico che troppo spesso emargina grandi uomini promuovendo mediocri e servi.
Leggi tutto...
 

20

Mag

2011

Cosa Nostra in casa nostra? Incontro pubblico PDF Stampa E-mail
Scritto da Provincia di MIlano   
OrarioQuando: 21 maggio 2011 - Orario: 21.00
ComuneComune: Inzago
DoveDove: Salone della Banca Credito Cooperativo
IndirizzoIndirizzo: piazza Maggiore, 36 - 20065
IngressoIngresso: libero
Organizzato da..Organizzato da: Circolo Arci Cas, Mondo Alegre Inzago e Xenia Network

locandina

Il fratello del giudice Paolo BORSELLINO, Salvatore e Gioacchino GENCHI, poliziotto informatico interverranno a Inzago presso la sala
della Banca BCC in piazza Maggiore alle h.21 per trattare di: "LE TRATTATIVE STATO-MAFIA - LE STRAGI FALCONE E BORSELLINO - LA MAFIA AL NORD".
 

Leggi tutto...
 

20

Mag

2011

Processo Mori: la verita' di Brusca sulla trattativa tra Cosa Nostra e lo Stato PDF Stampa E-mail
Scritto da Monica Centofante   

Il pentito conferma: Mancino era il terminale. Dopo l'omicidio Lima si erano fatti avanti Ciancimino e Dell'Utri
di Monica Centofante - 18 maggio 2011
Esonera Berlusconi da ogni responsabilità per le stragi del '92 e del '93, indica Nicola Mancino come il terminale della trattativa tra Cosa Nostra e lo Stato e ricorda che Totò Riina, dopo l'omicidio di Salvo Lima, disse “che si erano fatti sotto alcuni politici, Ciancimino e Dell'Utri, che gli avevano portato la Lega (senza specificare quale ndr.) e un soggetto politico che stava per nascere”.

Ha ripetuto quanto già detto a verbale e riferito e al processo Tagliavia, il collaboratore di giustizia Giovanni Brusca, interrogato questa mattina nell'aula bunker del carcere di Rebibbia. Teste al processo al generale dei Carabinieri Mario Mori e al colonnello Mauro Obinu, accusati di favoreggiamento aggravato a Cosa Nostra per la mancata cattura del boss Bernardo Provenzano nell'ottobre del 1995.
In risposta alle domande dei pm di Palermo Antonio Ingroia e Nino Di Matteo il pentito ha ripercorso le tappe della sua collaborazione. Dalle fasi iniziali, quando “non mi andava di fare nomi” fino all'incontro “con un familiare di una vittima della mafia” in seguito al quale “ho deciso di dire tutto”, “ho voluto dire quello che sapevo per dare giustizia ai fatti”. E “quello che dico oggi – ha sottolineato - non l'avevo mai detto prima perché non era il tempo, perché sarei stato attaccato, coinvolto nelle polemiche”.
Leggi tutto...
 

21

Mag

2011

100 Passi speciali PDF Stampa E-mail
Scritto da Pino Cassata   
Launch in external player

Una delle scolaresche che quasi ogni giorno si recano a Cinisi alla Casa memoria Felicia e Peppino Impastato
 

20

Mag

2011

"Gioco sporco" Un romanzo di camorra, ‘ndrangheta e scommesse PDF Stampa E-mail
Scritto da Gianluca Ferraris   

Gioco sporco

Un romanzo di camorra, ‘ndrangheta e scommesse
Dalai editore
pp. 256 – Euro 17,00
 
"Il Ragioniere si era pisciato addosso. Stava per morire e lo sapeva. Quando i ragazzi avevano bussato alla sua porta era ancora in ballo con le valigie. Non che se la stesse prendendo comoda, ma, cazzo, non pensava che si sarebbero riorganizzati così presto. Erano passate sì e no otto ore da quando li aveva lasciati a Milano. Lui era tornato subito in aereo con gli sbirri, mentre loro dovevano aver guidato tutta la notte. In effetti avevano la faccia stanca. Oltre che incazzata. Non c’era stato bisogno di molte parole. Marione lo aveva squadrato con un misto di indifferenza e disprezzo, prima che le sue, di parole, tagliassero in due l’aria pesante del tinello: «Sbrigati, Giovanni. Jammun’inn.»"
 
Come si trucca una partita di calcio? Come si corrompe un fantino? Come si fa a instaurare su un territorio un regime di terrore tale che chiunque azzecchi un terno al lotto sa che dovrà devolvere a boss un quinto di quella somma per “mettersi a posto”?
 
Leggi tutto...
 

20

Mag

2011

La riforma "Gelliana" della giustizia: dibattito con Nino Di Matteo PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione I Quaderni de L'Ora |   
Antonino Di MatteoVenerdì 20 maggio alle ore 18 alla libreria Kursaal Kalhesa, I Quaderni de L'Ora organizzano un incontro con il presidente dell'Anm di Palermo.

Dopo l'incontro con Antonio Ingroia, I Quaderni de L'Ora organizzano un altro dibattito con un magistrato della procura di Palermo. Questa volta i lettori potranno discutere con il sostituto procuratore della dda palermitana Antonino Di Matteo. Il dibattito è previsto per venerdì 20 maggio, alle ore 18, alla libreria Kalhesa di via Foro Umberto I a Palermo. Oggetto dell'incontro la riforma "gelliana" della giustizia,  un tema su cui Di Matteo si è già espresso in passato sulle pagine de I Quaderni (guarda il video) spiegando ai lettori come la riforma ''epocale'', voluta da Berlusconi e da Alfano, punti a demolire l'indipendenza della magistratura e a consacrare l'impunita' della classe politica. Presenti oltre al presidente dell'Anm palermitana, anche Vittorio Corradino, del Comitato di Direzione de I Quaderni de L'Ora e presidente dell'Ordine dei Giornalisti della Sicilia. Coordinerà il dibattito Salvatore Cusimano, direttore di Rai Sicilia.

Vai all'evento su Facebook 

Fonte: I Quaderni de l'Ora

 
«InizioPrec.481482483484485486487488489490Succ.Fine»

Pagina 482 di 867
 

Petizione Agostino

Fino all'ultimo giorno della mia vita

Ultimi Commenti

Pagina Facebook