Press "Enter" to skip to content

Posts published in “Le vostre lettere”

Le lettere che riceviamo e pubblichiamo

Perché i giovani dovrebbero combattere la mafia?

Prima di rispondere a questa domanda, bisogna dare una definizione veloce di cosa sia la mafia. La mafia o, meglio, qualsiasi organizzazione di stampo mafioso è appunto un insieme di persone che, per fare i propri interessi, si insedia all’interno dell’economia e della politica, creando così un sistema corrotto e ingiusto, che arricchisce le tasche di alcuni boss, producendo invece danni all’intera Nazione.

Ecco cos’è la mafia: un danno che si può riparare partendo proprio da chi vede in questi delinquenti una sorta di idoli.
I giovani.
Ecco, sono proprio le nuove generazioni a essere contemporaneamente la soluzione oppure il problema di questo fenomeno. La prima risorsa a cui attingere sono proprio i giovani, perché sono i più disponibili a capire, se adeguatamente formati da giovanissimi, che l’oppressione mafiosa non è altro che un danno a tutti.
Ormai chi è più anziano ed è vissuto negli anni in cui tutte queste organizzazioni criminogene facevano parte di una cultura ormai radicata nella vita sociale, non ha gli strumenti per potersi rendere conto di quale sia l’entità del danno provocato dalla mafia.
L’altra faccia della medaglia è però il fatto che come possono essere facilmente influenzati per distruggerla, possono esserlo anche per favorirla. Come scrivevo prima, se cresciuti con uno spirito di delinquenza, essi non faranno altro che incentivare lo sviluppo di questa nuvola di malessere civile.

Concludo facendo un appello proprio a chi dovrebbe educare i ragazzi, mi rivolgo ai genitori, agli insegnanti e a chi si occupa dell’educazione.
Imprimete nei giovani la cultura della lotta alla mafia per far assaporare loro l’aria della libertà.

Filippo Chiusso