Press "Enter" to skip to content

Omicidio di Reggiolo: riunione straordinaria Consiglio dell’Unione dei Comuni

di redazione 19luglio1992.com
Per iniziativa compartecipata, domani sera le Agende Rosse di Mantova e provincia, Modena, Brescello, Reggio Emilia e Provincia saranno presenti al Consiglio dell’Unione dei Comuni della Bassa Reggiana che si riunisce straordinariamente, per l’efferato delitto compiuto nella serata del 23 novembre a Villanova di Reggiolo (RE).
Dal processo Aemilia che procede e si ramifica via via con le dichiarazioni dei pentiti, all’omicidio di Francesco Citro a Villanova di Reggiolo ucciso a colpi di pistola davanti alla moglie e ai figli piccolissimi. In Emilia Romagna è sempre più marcata la presenza di organizzazioni di stampo mafioso e la conferma arriva da Giuseppe Amato, procuratore capo di Bologna,  che afferma: “Dal punto di vista criminale l’Emilia non è più un franchising della Calabria. Io direi che si possa affermare con assoluta certezza che abbiamo ormai delle strutture associative che hanno spiccate caratteristiche di autonomia. Certo, il collegamento esiste, anche di natura suggestiva e a volte anche fisica, che abbiamo dimostrato nel corso dell’investigazione, e anche frequenti spostamenti dal Nord al Sud e interscambi di persone. Ma l’autonomia di queste strutture è ormai dimostrata». In Emilia-Romagna, afferma il procuratore, «da parte della società civile c’è stata grande attenzione, anche delle forze politiche in generale».
L’amministrazione comunale invita inoltre i cittadini a reagire a quanto avvenuto a Villanova. Lo fa con due iniziative che si svolgeranno nella serata di martedì: la prima, alle 19, sarà il consiglio dell’Unione dei Comuni della Bassa reggiana che si trasferirà da Novellara all’auditorium “Aldo Moro”. Prima di affrontare gli argomenti all’odg in discussione, il sindaco Roberto Angeli e il presidente dell’Unione Giammaria Manghi proporranno una riflessione in merito alla vicenda di Villanova. Ogni capogruppo di maggioranza e opposizione avrà poi 5 minuti di tempo per un eventuale intervento. Parteciperanno in forma silenziosa anche le Agende Rosse di Mantova e provincia, Modena, Brescello, Reggio Emilia e Provincia.
Alle 21, nella sala Bandini di via IV Novembre, accanto alla sede provvisoria del municipio, si terrà la già programmata conferenza-spettacolo “Mio fratello Peppino. Resistere a Mafiopoli” con la partecipazione di Giovanni Impastato, fratello di Peppino, il giornalista e attivista italiano ucciso dalla mafia nel maggio 1978.

Comments are closed.