Increase Font Size Option 6 Reset Font Size Option 6 Decrease Font Size Option 6
Home

Donazioni

Paypal o Carta di Credito:

Bonifico:
ASSOCIAZIONE LE AGENDE ROSSE
IBAN IT19D0335901600100000116925









 




In Primo Piano

Salvatore Borsellino: 'Grazie ai volontari che rendono viva la casa di Paolo'

di Salvatore Borsellino - 3 aprile 2016


Sono stato per una settimana, da Pasqua fino ad ieri, a Palermo, e ne ho approfittato per fare qualche lavoro alla Casa di Paolo. In particolare, poiché mi ero reso conto che le piante, i due ulivi, il limone e il melograno, che abbiamo messo a dimora nel cortile interno, stavano soffrendo per la mancanza di luce solare diretta, ho installato delle lampade a LED in grado di dare tutta la gamma delle radiazioni della luce solare. Ho installato anche un dispositivo che mi permette di controllarne l'accensione e lo spegnimento a distanza e così ora, grazie anche alla telecamera installata, potrò controllare anche da Milano se tutto funziona come spero e se le piante riacquisteranno la loro chioma che purtroppo avevano quasi completamente perso. Queste foto le ho prese appunto da Milano tramite il computer.


Ho installato anche uno schermo a parete motorizzato ed è già arrivato anche il proiettore che ci permetterà di avviare una nuova attività nella Casa come il cineforum o la proiezione di interviste di Paolo che ce lo faranno sentire ancora più presente. Un grazie a tutti quelli, Agende Rosse e non solo, che con il loro sostegno economico ci permettono di mantenere in vita questa Casa e di migliorarla sempre e un grazie soprattutto a tutti i volontari che prestando la loro opera presso la Casa contribuiscono a realizzare questo nostro sogno. A breve aprirò anche le prenotazioni per chi, anche da fuori Palermo, volesse venire a darci una mano, la foresteria della Casa di Paolo, con otto posti letto, bagno e cucina, è pronta ad accoglierli.

Salvatore Borsellino

 

Ordina un DVD o un'Agenda Rossa



Appuntamenti

30

Apr

2016

Speranza e Resistenza PDF Stampa E-mail
Scritto da Oscar Vento   
di Oscar Vento - 30 aprile 2016

Non capita spesso, al giorno d’oggi, di incontrare un Partigiano. Sono passati più di 70 anni dalla Resistenza, da quei 20 mesi di lotta il cui risultato è stato la Liberazione dal nazifascismo e da cui è poi nato il pilastro della nostra nazione: la Costituzione della Repubblica. Per questo motivo crediamo che ieri, per gli studenti torinesi, sia stato un giorno speciale, regalato loro dalle Agende Rosse di Torino.

Ugo Berga, partigiano combattente della 106° Brigata Garibaldi, ha raccontato loro la sua storia, ciò che ha convinto lui e i suoi amici a imbracciare le armi e a lottare per riscattare la libertà e la dignità di un intero popolo. Una storia narrata con una lucidità impressionante da quell’uomo che oggi ha 94 anni, ma che ha ancora lo spirito del ventunenne che si spostava, fucile in spalla, tra i boschi della Val Susa. Ed è stato straordinario sentire come i principi di eguaglianza che sono sanciti dalla nostra carta costituzionale erano regole fondamentali (e praticamente scontate) all’interno delle organizzazioni partigiane.

Accanto a lui il giudice Ferdinando Imposimato, presidente onorario aggiunto della Suprema Corte di Cassazione, che ha ricordato ai ragazzi il compito fondamentale che spetta a tutti i cittadini: quello di difendere la Costituzione. Con le sue parole, ricche di esperienza, è riuscito a spiegare nel dettaglio ma con estrema semplicità i pericoli in cui si incorre con l’approvazione della riforma appena varata dal Parlamento, specialmente accoppiata con la nuova legge elettorale. Ha dichiarato, infatti, come dietro falsità quali la riduzione dei costi della politica e la semplificazione dell’iter legislativo si nasconde il pericolo di una svolta autoritaria dovuta all’accentramento dei poteri nelle mani di una sola persona, ed è quindi necessario votare con un secco “No” al referendum confermativo che si terrà ad ottobre.
Leggi tutto...
 

23

Apr

2016

Presentazione del romanzo 'In morte di Don Masino' - Palermo, 29/4/2016 PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione 19luglio1992.com   
di Redazione 19luglio1992.com - 23 aprile 2016

All'indomani dell'uscita ufficiale in tutta Italia, avrà luogo a Palermo la prima presentazione del romanzo 'In morte di Don Masino' (di Pietro Orsatti per Imprimatur editore). L'evento si terrà il 29 aprile presso la libreria Modus Vivendi alle ore 18 e 30. Con l'autore Pietro Orsatti parteciperanno I.M.D. e Salvo Vitale.


'Un giornalista e la sua ossessione: scoprire che fine ha fatto il tesoro di Stefano Bontate, assassinato il 23 aprile 1981 dai corleonesi di Totò Riina all’inizio della seconda guerra di mafia. Quanti sono i soldi accumulati da Bontate, il Principe di Villagrazia? Svariati miliardi di lire, abbastanza per incidere sull’economia di un’intera nazione, eppure se ne sono perse del tutto le tracce.
Tracce che emergono nella storia italiana dal 1981 a oggi e che si possono comprendere alla luce degli accordi tra mafia americana, governo americano e mafia siciliana alla fine della seconda guerra mondiale.
Inseguendo ostinatamente la sua ossessione, il cronista Francesco Felice viene agganciato da misteriosi personaggi che vogliono aiutarlo a trovare pace. Lo condurranno di fronte a un morto resuscitato, nascosto nel New Jersey perché lui è il Boss dei due mondi, Tommaso Buscetta, che gli racconterà proprio tutta la storia.
Leggi tutto...
 

23

Apr

2016

'Vi raccontiamo la Costituzione' - Torino, 29/4/2016 PDF Stampa E-mail
Scritto da Agende Rosse di Torino – gruppo “Paolo Borsellino”   

di Agende Rosse di Torino – gruppo “Paolo Borsellino” - 23 aprile 2016

“Vi raccontiamo la Costituzione”
è il titolo dell’incontro che le Agende Rosse di Torino – gruppo “Paolo Borsellino” – ha organizzato per Venerdì 29 Aprile presso la Sala Operti di Corso Siracusa 213. Gli studenti delle scuole IIS Primo Levi, il Liceo Scientifico Majorana e l’ IPS JP Beccari incontreranno Ferdinando Imposimato (Presidente onorario aggiunto Suprema Corte di Cassazione), Renato Accorinti (Sindaco di Messina) ed Ugo Berga (Partigiano combattente 106° Brigata Garibaldi). Modera l’incontro Oscar Vento. L’incontro è riservato ai soli studenti.

Agende Rosse di Torino – gruppo “Paolo Borsellino”

 

Leggi tutto...
 

26

Apr

2016

Menzogne e realtà virtuali PDF Stampa E-mail
Scritto da Salvatore Borsellino   
di Salvatore Borsellino - 26 aprile 2016

Su il Tempo.it il solito scribacchino Luca Rocca, che ambisce a fare il mio biografo ufficiale vista la frequenza (e la ripetività) con la quale usa citarmi nei suoi articoli, si è prodotto nell’ultima performance consistente nello schizzare attorno il fango in cui è abituato a sguazzare.
Decreta, prendendo a pretesto la notizia della iscrizione nel registro degli indagati della Procura di Palermo di Pino Maniaci, giornalista di Telejato, che peraltro fino a ieri sosteneva di non avere ricevuto alcun avviso di garanzia, “la fine dei professionisti dell’antimafia”.
Tra questi, ovviamente ci sono anche io, che, mi pare, di professione faccio l’ingegnere, continuando a lavorare anche oggi che ho superato i 74 anni, ed al massimo, fino a ieri credevo di fare di professione “il fratello di Paolo Borsellino”. Come continua incessantemente a scrivere, sul Giornale, un altro pseudo giornalista che, a corto di argomenti, se cita in un articolo per dieci volte il mio nome per dieci volte lo fa seguire, neanche virgolettando, con la stessa “qualifica”.
Il Rocca questa volta, nello sforzo di aggiungere qualche nuovo argomento ai soliti riguardanti la mia mancata solidarietà a Sonia Alfano in occasione delle minacce ricevute da Totò Riina e alle “affettuose pacche sulle spalle” a Massimo Ciancimino, si produce nel nuovo scoop per cui io avrei dato del “pezzo di merda” a Giovanni Paparcuri, il poliziotto alla guida dell’auto di Rocco Chinnici che sopravvisse all’attentato in cui perse la vita il magistrato.
Leggi tutto...
 

23

Apr

2016

Salvatore Borsellino parteciperà alla 'Stragrugliasco 2016' PDF Stampa E-mail
Scritto da Lorenzo Amadio   
di Lorenzo Amadio - 23 aprile 2016

Alla company che organizzerà la Stragrugliasco 2016, si unisce un testimonial d’eccezione: la famiglia Borsellino. Ci piace l’idea che Paolo Borsellino, fratello di Salvatore e “fratello” di Giovanni Falcone, apprezzi sia il miracolo delle migliaia di Agende Rosse, sia il sogno della “casa” a lui dedicata che oggi è una realtà in pieno sviluppo. Per questo la finalità di Stragrugliasco & Co. sarà quella di realizzare un altro utile tassello della “casa di Paolo” nel quartiere Kalsa di Palermo.
Tra le novità di questa edizione segnaliamo l’integrazione con gli eventi nazionali Bimbinbici e Bicincittà. In aggiunta alla tradizionale comunicazione potremo utilizzare quella nazionale di Bicincittà personalizzata con STRAGRUGLIASCO & Co, mentre la nostra “Festa della bici” si sposta a Collegno dove domenica 8 maggio in occasione di Bimbinbici, chi lo desidera potrà richiedere la messa a punto della propria bicicletta.

 

Leggi tutto...
 

23

Apr

2016

Molise, Lazio e Abruzzo assieme per un'unica storia di legalità, verità e giustizia PDF Stampa E-mail
Scritto da Movimento Agende Rosse gruppo “Falcone e Borsellino” Abruzzo provincia di Chieti   
Scritto da Movimento Agende Rosse gruppo “Falcone e Borsellino” Abruzzo provincia di Chieti - 23 aprile 2015

E’ per merito del sensibilissimo e lungimirante Prof. Vincenzo Musacchio Presidente della Scuola di Legalità "don Peppe Diana" di Roma e del Molise con il coinvolgimento della fondazione “Angelo Vassallo” e dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Campobasso (nel primo evento) e delle Agende Rosse di Salvatore Borsellino che si sono svolti i due eventi.
Il primo, "Merito e Legalità" del 15 aprile 2016 svoltosi presso l'Istituto comprensivo "Igino Petrone" di Campobasso organizzato con la Dirigenza scolastica e l'Assessore del Comune di Campobasso D.ssa Emma de Capoa - che ha invitato formalmente il Movimento delle Agende Rosse di Salvatore Borsellino gruppo “Giovanni Falcone e Paolo Borsellino” rappresentato da Massimiliano Travaglini - assieme alla D.ssa Arcangela Galluzzo della Fondazione “Angelo Vassallo Sindaco Pescatore” e rivolto ai circa trecentocinquanta (350) Alunni delle quinte (5*) classi elementari e delle terze (3*) classi delle medie dell'Istituto stesso.
Leggi tutto...
 
«InizioPrec.12345678910Succ.Fine»

Pagina 1 di 981
Cialis Softpayday loans online.
 

Petizione Agostino

Fino all'ultimo giorno della mia vita

Ultimi Commenti

Pagina Facebook

Da AntimafiaDuemila